7 Momenti Definitivi dalla Storia del Dibattito Presidenziale

Dall'archivio del Miller Center , storico istituto dell'Università della Virginia, arrivano sette momenti memorabili degli ultimi 50 anni di dibattiti presidenziali.

1. 1960 — Nixon v. JFK: 'Se conosci il presidente, probabilmente era un'osservazione faceta'

Il dibattito tra il vicepresidente Richard Nixon e il senatore John F. Kennedy, tenutosi a Chicago il 26 settembre 1960, è stato il primo dibattito presidenziale mai trasmesso in televisione: quasi 70 milioni di americani si sono sintonizzati per guardare. Qui, il moderatore Howard Smith di CBS News ha citato Nixon

Guarda questo video su YouTube



Il Miller Center / Via youtube.com

Il dibattito tra il vicepresidente Richard Nixon e il senatore John F. Kennedy, tenutosi a Chicago il 26 settembre 1960, è stato il primo dibattito presidenziale mai trasmesso in televisione: quasi 70 milioni di americani si sono sintonizzati per guardare. Qui, il moderatore Howard Smith di CBS News ha citato il capo di Nixon, il presidente Eisenhower, dicendo alla stampa che non riusciva a pensare a un caso in cui abbia mai adottato una delle idee principali di Nixon. «Se mi dai una settimana, potrei pensarne una», aveva detto Eisenhower. Nixon inciampò. 'Se conosci il presidente, probabilmente era un'osservazione faceta', riuscì a dire.

2. 1976 — Ford v. Carter: 'Non c'è dominio sovietico sull'Europa orientale'

Durante il secondo dibattito tra il presidente Gerald Ford e Jimmy Carter - allora ex governatore della Georgia - Ford ha sbagliato una battuta sull

Guarda questo video su YouTube

Il Miller Center / Via youtube.com



Durante il secondo dibattito tra il presidente Gerald Ford e Jimmy Carter - allora ex governatore della Georgia - Ford ha sbagliato una battuta sull'influenza sovietica nell'Europa orientale. 'Non c'è dominio sovietico sull'Europa orientale', ha detto Ford.Il New York TimesMax Frankel ha dovuto fare una pausa per chiarire: la risposta di Ford era completamente in contrasto con la realtà della Guerra Fredda. 'In effetti, ho visitato la Polonia, la Jugoslavia e la Romania, per accertarmene', ha continuato Ford. Jimmy Carter è uscito con la vittoria quell'anno.



3. 1980 - Reagan v. Carter: 'Ci risiamo'

Quando Ronald Reagan e Jimmy Carter si affrontarono quattro anni dopo, il 28 ottobre 1980, Carter sfidò Reagan sulla sua posizione su Medicare. Reagan ha risposto al fuoco con la sua ormai famosa linea,

Guarda questo video su YouTube

Il Miller Center / Via youtube.com

Quando Ronald Reagan e Jimmy Carter si affrontarono quattro anni dopo, il 28 ottobre 1980, Carter sfidò Reagan sulla sua posizione su Medicare. Reagan ha risposto al fuoco con la sua ormai famosa frase, 'Eccoti di nuovo'. La battuta ha suscitato le risate del pubblico e Reagan è stato in grado di respingere gli attacchi seri e dettagliati di Carter con una battuta e un sorriso. Il dibattito, tenutosi al Public Music Hall di Cleveland, è stato il secondo e l'ultimo tra Reagan e Carter.

Quattro. 1980 — Reagan contro Carter: 'Stai meglio?'

Sempre nel dibattito dell

Guarda questo video su YouTube



Il Miller Center / Via youtube.com

Sempre nel dibattito dell'ottobre 1980, Reagan fornì quella che è forse la linea più famosa e più citata nella storia dei dibattiti presidenziali. 'Stai meglio di quattro anni fa', ha chiesto al suo pubblico, per un totale di 80,6 milioni di telespettatori. Se la risposta è 'sì', ha detto Reagan, allora 'la tua scelta è molto ovvia per chi voterai. Se non sei d'accordo... allora potrei suggerirti un'altra scelta.'

5. 1984 - Reagan v. Mondale: 'Non farò dell'età un problema di questa campagna'

Quando il moderatore Henry Trewhitt, corrispondente diplomatico per il Baltimore Sun, ha chiesto al presidente Reagan se la sua età dovesse essere o meno una preoccupazione per gli elettori, era, ha detto Trewhitt, un problema che aveva

Guarda questo video su YouTube

Il Miller Center / Via youtube.com



Quando il moderatore Henry Trewhitt, corrispondente diplomatico perIl sole di Baltimoraha chiesto al presidente Reagan se la sua età dovrebbe o meno essere una preoccupazione per gli elettori - era, ha detto Trewhitt, un problema che 'era in agguato là fuori' - Reagan ha affascinato di nuovo il pubblico. «Niente affatto, signor Trewhitt», disse, «e voglio che sappiate che anche io non farò dell'età un problema di questa campagna. Non ho intenzione di sfruttare, per scopi politici, la giovinezza e l'inesperienza del mio avversario». Il dibattito, tenutosi il 21 ottobre 1984 a Kansas City, aiutò Reagan a vincere il suo secondo mandato.

6. 1992 — Clinton v. Bush v. Perot: 'Ero contrario alla guerra, ma amo il mio paese'

George H.W. Bush, Bill Clinton e Ross Perot salirono sul palco nel 1992 per il primo dei tre dibattiti presidenziali. In un momento in cui l

Guarda questo video su YouTube

Il Miller Center / Via Youtube

George H.W. Bush, Bill Clinton e Ross Perot salirono sul palco nel 1992 per il primo dei tre dibattiti presidenziali. In un momento in cui l'esperienza militare era un criterio importante e persino cruciale per i candidati presidenziali, Bush criticava ferocemente Clinton per aver preso parte alle proteste contro la guerra del Vietnam: 'è sbagliato manifestare contro il proprio paese', ha detto. In risposta, Clinton ha fatto una distinzione moderna: 'Hai sbagliato ad attaccare il mio patriottismo. Ero contrario alla guerra, ma amo il mio paese».

7. 1996 — Clinton v. Dole: 'Stiamo meglio di quattro anni fa'

Nel primo dibattito presidenziale della sua campagna di rielezione, il presidente Bill Clinton ha invocato Reagan

Guarda questo video su YouTube

Il Miller Center / Via youtube.com

Nel primo dibattito presidenziale della sua campagna di rielezione, il presidente Bill Clinton ha invocato il famoso momento di dibattito di Reagan nella sua dichiarazione di apertura, trasformando la domanda in un'affermazione. 'Noisonomeglio di quattro anni fa. Continuiamo così.' Quando gli è stato chiesto dal moderatore Jim Lehrer se fosse d'accordo o meno, Bob Dole ha citato una crescita economica lenta, bancarotte in aumento e salari stagnanti. La domanda più abbienti è diventata una ritornello comune sulla campagna elettorale di Romney.