Il nuovo piano di Elizabeth Warren porta grandi cambiamenti strutturali alla sicurezza sociale

Gretchen Ertl / Reuters

HOUSTON - La mattina prima di un dibattito che vedrà per la prima volta sullo stesso palco i migliori candidati presidenziali democratici quest'anno, la senatrice Elizabeth Warren ha delineato un piano per ristrutturare la sicurezza sociale con il più grande aumento dei benefici in quasi 50 anni - un lontano raggiungere la proposta e un chiaro segnale dal senatore del Massachusetts che mentre la corsa continua e il campo si restringe, si appoggerà ulteriormente alla sua richiesta di un grande cambiamento strutturale.



Il piano politico di Warren, uno in una lunga lista che ha pubblicato negli otto mesi da quando ha iniziato la sua campagna presidenziale, aumenterebbe i benefici della sicurezza sociale di circa 2.400 dollari l'anno per i futuri beneficiari e i circa 64 milioni di beneficiari attuali, con ulteriori aumenti per famiglie a reddito, donne, persone di colore e persone con disabilità.

I funzionari della campagna di Warren hanno detto giovedì che avrebbe pagato per il piano con un nuovo contributo di sicurezza sociale dal 2% più alto dei percettori, parte di una piattaforma politica più ampia che attinge a società e famiglie benestanti per finanziare nuovi programmi come college gratuito, assistenza all'infanzia universale, e la cancellazione del debito studentesco, anche con un'imposta annuale sul patrimonio sui beni privati ​​a partire da $ 50 milioni, simile a quella osservata in una manciata di paesi europei.



Con il sistema attuale, le tasse di previdenza sociale vengono riscosse solo sui salari fino a un certo importo che in genere aumenta annualmente. Per il 2019, l'imposta del 12,4% (equamente suddivisa tra un individuo e il suo datore di lavoro) viene riscossa su salari fino a $ 132.900. Il tetto rende l'imposta stessa regressiva: le persone che guadagnano meno pagano una quota maggiore del loro salario complessivo per l'imposta rispetto a coloro che guadagnano significativamente al di sopra del tetto. Il piano di Warren lo capovolgerebbe imponendo una tassa sulla previdenza sociale del 14,8% (anch'essa divisa tra un individuo e il suo datore di lavoro) sui salari individuali superiori a $ 250.000. Il suo piano imporrebbe anche una tassa simile sul reddito netto da investimenti per i più alti guadagni.



Il piano di Warren cercherebbe anche di affrontare le disparità nelle prestazioni di sicurezza sociale dovute al genere e alla razza con nuovi crediti, anche per gli operatori sanitari, e garantirebbe che il sussidio annuale minimo sia pari ad almeno il 125% del livello di povertà federale per le persone che hanno lavorato a almeno 30 anni in posti di lavoro coperti dal programma di previdenza sociale.

È un'uscita coraggiosa nel giorno del dibattito qui a Houston - il suo primo insieme all'ex vicepresidente Joe Biden, i cui aiutanti hanno trascorso la settimana suggerendo che avrebbe evidenziato un divario tra coloro che vogliono costruire sull'eredità di Obama e coloro che vogliono attaccarlo, come consigliere di Biden senza nome ha detto al Wall Street Journal lunedì in un velato riferimento ai candidati, come Warren o il senatore del Vermont Bernie Sanders, che incarnano un'agenda progressista più radicale.

Biden ha anche parlato con sempre maggiore frequenza di come abbiamo bisogno di più dei piani .



Lui impostare i parametri per il suo piano di previdenza sociale all'inizio di quest'estate, compreso l'aumento delle tasse sui redditi più alti per mantenere il programma solvibile, ma senza specificare esattamente cosa ciò comporterebbe. Ci sono sovrapposizioni più esplicite tra i piani di Biden e Warren. Biden fisserebbe anche un sussidio minimo di almeno il 125% del livello federale di povertà per coloro che hanno lavorato per almeno 30 anni, ed entrambi i candidati sostengono disposizioni per aiutare vedove e vedovi ad accedere a maggiori benefici.

Warren, la settantenne esperta in bancarotta ed ex professore di legge ad Harvard, ha trascorso il suo primo mandato come collaboratrice e critica progressista impenitente dell'amministrazione Obama-Biden.

Ho dedicato la maggior parte della mia carriera allo studio di ciò che sta accadendo alle famiglie lavoratrici in America, ha scritto Warren in un post di Medium pubblicato giovedì mattina. Una cosa è chiara: sta diventando sempre più difficile risparmiare abbastanza per una pensione dignitosa.'



Ha continuato: A meno che non agiamo ora, i futuri pensionati saranno in condizioni ancora peggiori di quelli attuali. Dobbiamo chiarire le nostre priorità. Dovremmo aumentare i benefici della sicurezza sociale e chiedere agli americani più ricchi di contribuire con la loro giusta quota al programma.

Prima del rilascio, la campagna di Warren ha anche sollecitato ciò che i funzionari hanno descritto come un indipendente analisi del piano di Mark Zandi di Moody's Analytics, che ha stimato che il piano ridurrebbe il tasso di povertà degli anziani del 68% e lavorerebbe per un periodo di 10 anni per ridurre il deficit della nazione di 1,1 trilioni di dollari.

Zandi è tra gli esperti che hanno affermato che senza modifiche al sistema attuale, la previdenza sociale diventerà insolvente entro il 2035.

Altro su Elizabeth Warren