L'ex stagista UBS sostiene che il suo capo l'ha molestata sessualmente in una causa da $ 5 milioni

Christian Hartmann / Reuters / Reuters

Quello che è iniziato come un consulente finanziario che ci provava con un barista studente universitario in un pub irlandese di Long Island si è trasformato in una sordida causa per molestie sessuali contro il consulente e la società per cui lavorava, il gigante finanziario svizzero UBS.



Samantha Lambui, una ex stagista di 24 anni presso UBS che ora è un'istruttrice di fitness, ha citato in giudizio James Collins, ex vicepresidente della banca, alla corte federale di New York all'inizio di questo mese, sostenendo di averla molestata sessualmente quando ha lavorato come sua stagista.

Lambui ha anche citato in giudizio altri tre dipendenti UBS e la banca per molestie sessuali, ritorsioni, discriminazione, percosse, aggressioni e ingiusta detenzione. La causa è stata segnalata per la prima volta da Fund Fire, una pubblicazione del settore. La causa chiede danni monetari di $ 5 milioni e spese legali.



Gregg Rosenberg, un portavoce di UBS, ha dichiarato in una dichiarazione inviata via e-mail: 'Non commentiamo le accuse in contenziosi in corso se non riteniamo che le rivendicazioni contro l'azienda siano prive di merito'.



Collins deve ancora rispondere alle richieste in tribunale e il suo avvocato David Gehn non ha risposto a una richiesta di commento. DisseNotizie sugli investimenti, 'È il sistema giudiziario libero e aperto, e siamo pronti ad affrontare le accuse in tribunale e non sulla stampa.'

Collins, che ora lavora presso Oppenheimer, ha lavorato in diverse società finanziarie nella sua carriera e ha lasciato UBS lo scorso agosto, secondo FINRA, l'autoregolamentazione del settore finanziario. Stefan Prelog, un portavoce esterno di Oppenheimer, ha rifiutato di commentare.

Prima di intentare la causa, Lambui ha presentato una denuncia alla Divisione dei diritti umani dello Stato di New York nell'ottobre dello scorso anno e un direttore dell'Ufficio per le questioni relative alle molestie sessuali ha scoperto che c'era una probabile causa per cui Collins, i suoi superiori e UBS si erano 'impegnati'. o stanno attuando la pratica discriminatoria illecita» che Lambui ha asserito. In risposta alla sua denuncia nello stato di New York, UBS ha affermato che Collins e Lambui si erano 'scambiati messaggi di testo invitandosi a incontrarsi' e che aveva 'trasmesso una foto audace di se stessa e di due amici'.



La Divisione per i diritti umani ha riscontrato nella sua relazione, allegata come prova alla denuncia iniziale, che «Mr. Collins ha ammesso di aver fatto aperture sessuali' a Lambui e che la 'foto audace' è stata effettivamente pubblicata sui social media. Il caso davanti alla Divisione per i diritti umani è stato archiviato in modo che Lambui potesse fare causa alla corte federale.

Lambui sostiene nella causa che Collins ha reclutato Lambui nel novembre 2012 per lavorare come sua assistente presso UBS dopo averla incontrata quando lavorava come barista all'Irish Pub di Katie Mc a Huntington, New York. L'abito dice che Collins avrebbe avuto conversazioni 'amichevoli, ma mai romantiche' per quattro mesi e che Collins andava spesso al bar quando Lambui lavorava lì. Lambui era ancora uno studente universitario.

Le avances, ha detto Lambui, sono iniziate all'inizio del 2013, quando Collins l'ha invitata a pranzo a Manhattan per festeggiare la sua assunzione per lavorare con lui nell'ufficio di UBS a Melville, New York, e poi ha cercato di baciarla dopo il pasto. Aveva 23 anni.



Lambui lo respinse e il giorno dopo mandò un messaggio a Collins per vedere se il suo futuro professionale sarebbe stato compromesso. Collins le ha detto, secondo la denuncia, 'Ehi, sono un ragazzo sensibile e di bell'aspetto che porta il suo cuore sulla manica...' e, più tardi, 'Ecco perché stai ancora lavorando per me sciocco. Riesco facilmente a trovare un altro bimbo con i capelli corti che sta benissimo con le scarpe con la zeppa...' Collins continuava a scriverle, dicendole: 'Avrò una seconda possibilità... guarda.' Pochi giorni dopo, la denuncia dice che Collins ha detto a Lambui che avrebbe potuto ottenere scarpe Christian Louboutin come bonus in un'e-mail firmata 'Mr. Boss.'

Messaggi di testo da Collins a Lambui inclusi nella tuta:

Lambui ha iniziato a lavorare per Collins il mese successivo, guadagnando $ 10 l'ora per 20 ore di lavoro a settimana. A marzo, dice Lambui, Collins le ha detto di comprare nuovi vestiti per il lavoro e di inviargli le sue foto 'in modo che potesse rilasciare l'approvazione finale'. Quella notte, dice l'abito, Collins disse a Lambui 'che se lo avesse incontrato in un hotel e avesse fatto sesso con lui, le avrebbe dato il bonus delle scarpe Christian Louboutin il giorno successivo'.

La sua risposta: 'assolutamente no' e 'nessun bonus potrebbe valerne la pena'. Il mese successivo, dice Lambui, Collins mandò un messaggio a Lambui per invitarla a bere con lui e lei lo rifiutò di nuovo, e quando Lambui lo affrontò, rispose in un messaggio, 'Davvero?' In seguito avrebbe invitato Lambui ad andare con lui in Florida; quello che dice la denuncia era 'un tentativo di avere rapporti sessuali con lei'.

Il mese successivo, Collins le offrì una borsa di Michael Kors, ma quando Lambui salì in macchina con lui per andare al negozio per acquistarla, Lambui afferma che Collins 'chiese un favore sessuale in cambio dell'acquisto della borsa' e, dopo essere stato respinto, si è recato in un parco vicino al loro ufficio. La denuncia dice che Collins 'ha messo la mano sulla sua gamba, l'ha spostata verso la sua vagina, si è forzato su di lei e l'ha baciata'. Lambui poi 'urlò, pianse, si raggomitolò in posizione fetale' e '[pregò] il signor Collins di riportarla in ufficio.' Quando in seguito Lambui ha perso il lavoro, Collins le ha inviato un messaggio scusandosi e complimentandosi per il suo lavoro, dice la tuta.

Le molestie sono continuate il mese successivo, sostiene Lambui, quando Collins ha visto una benda che copriva un tatuaggio che Lambui si era fatto di recente e ha chiesto 'di fronte ai colleghi della signora Lambui, che la signora Lambui si sollevasse la maglietta e gli mostrasse il tatuaggio'. Lambui dice anche che durante tutto il suo tempo alla UBS, Collins le avrebbe inviato immagini pornografiche di donne nude con i capelli corti come Lambui e vestiti 'da troia' che avrebbe dovuto indossare, e faceva riferimento al suo pene come 'Jimmy'. La denuncia sostiene che Collins le abbia detto: 'Io dormo con i miei stagisti; questa è l'unica ragione per assumere stagisti.'

Lambui sostiene che quando ha presentato reclami su Collins ai supervisori di UBS ad agosto, hanno caratterizzato i messaggi di testo come 'solo messaggi di testo ubriachi' e hanno affermato che non poteva ottenere un lavoro a tempo pieno presso UBS a meno che non fosse con Collins. Quando in seguito si è incontrata con un dirigente senior delle risorse umane, Lambui afferma che non le era permesso avere un avvocato presente ed è stata 'soggetta a incredulità, interrogatori, intimidazioni e urla'.

Più tardi, il dirigente delle risorse umane disse a Lambui che la sua versione dei fatti era corretta e che Collins aveva 'violato le politiche interne dell'azienda', ma che era stata comunque licenziata dal suo lavoro poiché il suo tirocinio era terminato e Collins stesso era stato licenziato.

UBS non è l'unico grande istituto finanziario ad essere stato accusato in tribunale di avere un ambiente ostile alle giovani lavoratrici. Goldman Sachssta attualmente affrontandouna causa di ex dipendenti secondo cui le donne sono state maltrattate e non hanno avuto le stesse opportunità di promozione e aumento di stipendio degli uomini.

15 settembre 2014, alle 22:31

Samantha Lamnui ha 24 anni, non 25.