Hillary Clinton e Bernie Sanders combattono per il ruolo di Obama in Iowa

Scott Olson/Getty Images

DES MOINES — Otto anni fa, Barack Obama ha pronunciato un discorso che ha lanciato la sua improbabile campagna verso la vittoria in Iowa, impostando il suo corso verso la nomina, l'elezione, la rielezione e la sua eredità di due mandati alla Casa Bianca.



Qui sabato sera, sullo stesso palco della Jefferson-Jackson Dinner, l'annuale raccolta fondi del partito di stato, Obama è apparso solo brevemente e in forma pixellata, tramite un videomessaggio alla folla. Ma i candidati che speravano di sostituire il presidente lo hanno reso il fulcro del loro messaggio agli oltre 6.000 partecipanti al caucus, funzionari e attivisti riuniti a Des Moines.

Nei discorsi dei duelli, Hillary Clinton e Bernie Sanders hanno cercato di rivendicare aspetti opposti del mantello di Obama.



Per Clinton, era proprio l'eredità di Obama – e un record di otto anni di “progresso”, da salvaguardare. Per Sanders, che ha suggerito che il paese ha bisogno di cambiare direzione rispetto al record di Obama, è stato lo spirito e lo slancio perdenti della sua campagna del 2008.



Sanders, sottolineando fino a che punto la sua campagna era già arrivata nei sondaggi dopo soli sei mesi, ha predetto che la sua candidatura sarebbe stata la prossima a 'dimostrare di nuovo che gli esperti si sbagliano', come ha fatto Obama nel 2008.

Camminando sul palco, pronunciando il primo discorso della serata dal palco JJ, suscitando ruggiti dall'Hy-Vee Hall, Sanders ha tracciato parallelismi con la campagna di Obama, mentre disegnava contrasti netti e aggressivi con Hillary Clinton su una questione dopo l'altra: commercio, il matrimonio tra persone dello stesso sesso e il suggerimento che, a differenza di Clinton, avrebbe governato 'in base al principio, non ai numeri dei sondaggi'.

Nel 2008, Sanders ha detto alla folla che c'era un candidato esperto chiamato 'ineleggibile' e sconosciuto all'elettorato più ampio. 'Ricordi il nome di quel ragazzo? Oh, è il presidente Obama.'



'Iowa, dimostreremo di nuovo che gli esperti si sbagliano', ha detto Sanders in uno dei discorsi più vivaci della sua campagna. 'Credo che faremo la storia ancora una volta.'

'Ti prometto che stasera, come tuo presidente, governerò in base ai principi, non ai numeri dei sondaggi', ha detto Sanders. 'Ti prometto che ogni giorno combatterò per l'interesse pubblico, non per gli interessi aziendali. Non abbandonerò nessun segmento della società americana - che tu sia gay o nero o latino o povero o della classe operaia - solo perché è politicamente opportuno in un dato momento.'

In un'intervista di questa settimana, Sanders ha respinto l'intrinseca 'tensione' nel chiedere una nuova direzione, pur lodando Obama. Sanders ha detto a Chris Hayes di MSNBC che, 'data la crisi che affrontiamo in questo momento con la struttura del potere in America', gli elettori americani avevano bisogno di una 'rivoluzione politica'. Quando Hayes ha chiesto se l'amministrazione condividesse questa opinione, Sanders ha risposto: 'Non proprio'.



Clinton, dopo un discorso di Martin O'Malley, è salito sul palco tra gli applausi sostenuti dal più grande contingente di sostenitori nella sala, illuminato in blu neon da centinaia di bastoncini luminosi della campagna elettorale.

Il suo discorso Jefferson-Jackson non differiva molto da quello che di solito fa alle interruzioni della campagna. Ma Clinton si è concentrato maggiormente sulla necessità di difendere e preservare il record di Obama eleggendo un successore dal partito, ricordando agli elettori qui: 'Mi candido come un orgoglioso democratico'. Sanders sta cercando la nomina come indipendente registrato.

Mentre i sostenitori cantavano 'I'm With Her', Clinton ha sicuramente ringraziato Joe Biden, che all'inizio di questa settimana ha annunciato dopo mesi di intense speculazioni che non avrebbe cercato la nomination democratica. 'Facciamogli vedere quanto apprezziamo il vicepresidente Joe Biden', ha detto Clinton, notando che Biden era dalla parte di Obama, 'ad ogni passo'.

'Dobbiamo difendere i progressi che abbiamo fatto sotto il presidente Obama', ha detto Clinton, sostenendo come spesso fa che il suo ex avversario non ottiene il credito che merita per aver guidato il paese attraverso una recessione.

Per Clinton, la buona performance di sabato chiuderebbe quello che è stato finora il mese migliore della sua campagna: dopo un'estate difficile, con numeri dei sondaggi segnalati e titoli negativi sull'account di posta elettronica personale che ha usato come segretario di stato, Clinton ha consegnato un vittoria decisiva nel primo dibattito democratico, e questa settimana ha ottenuto elogi per la sua maratona di testimonianza di 11 ore davanti al comitato ristretto della Camera a Bengasi.

Prima della cena di JJ, la sua campagna ha ospitato un raduno fuori dall'Hy-Vee Hall con Bill Clinton, facendo il suo debutto come surrogato di sua moglie, insieme alla cantante Katy Perry, che ha anche partecipato alla cena, seduta a un tavolo vicino al palco.

Sanders, che sta ancora facendo i sondaggi in modo competitivo con Clinton in Iowa e New Hampshire, sabato mirava a mostrare l'eccitazione intorno alla sua campagna, come ha fatto Obama qui nel 2007, con migliaia di persone in sala per un discorso che ha immediatamente eclissato i suoi principali avversari, Clinton e John Edwards.

Joe Trippi, uno stratega della campagna di Edwards, ricorda di essere stato a Hy-Vee Hall quella notte di otto anni fa - a testa bassa, gli occhi fissi sulle scarpe - con un solo pensiero mentre ascoltava il discorso entusiasmante di Obama: 'Questo è tutto'.

'Lo sapevi quella notte', disse Trippi.

Aggiornamenti

Inserito il 25 ottobre 2015, alle 02:17

Senza nominarli, Bernie Sanders batte Clinton su DOMA

Scott Olson/Getty Images

Inle sue osservazionialla cena JJ di stasera, Sanders ha annunciato il suo sostegno di lunga data ai diritti degli omosessuali, e in particolare la sua opposizione al Defense of Marriage Act, che Bill Clinton ha firmato in legge.

'Nel 1996, ho affrontato un altro bivio, un'altra situazione politica molto, molto difficile', dirà Sanders. «Si chiamava Defence of Marriage Act - DOMA - presentato da un Congresso guidato dai repubblicani. E il suo scopo era chiaro: discriminare gay e lesbiche in legge. Ricordiamo che il sostegno ai diritti dei gay e delle lesbiche non era popolare allora come lo è ora.'

Definendo il voto non 'politicamente facile', ha continuato dicendo che 'oggi alcuni stanno cercando di riscrivere la storia dicendo di aver votato per una legge anti-gay per fermare qualcosa di peggio'.

'Non è questo il caso', ha detto Sanders. 'C'era una piccola minoranza contraria alla discriminazione dei nostri fratelli e sorelle gay, e sono orgoglioso di essere uno di quei membri'.

(Sanders ha omesso una riga che era nelle sue osservazioni preparate: 'Non tutti hanno ricoperto quella posizione nel 1996.')

Nessuno dei Clinton ha votato per il DOMA. Tuttavia, Bill Clinton ha firmato il disegno di legge.

In un'intervista con Rachel Maddow andata in onda venerdì, Clinton ha definito la decisione di Bill Clinton di firmare DOMA un''azione difensiva'.

'DOMA era una linea tracciata per evitare di andare oltre', ha detto a Maddow.

'La cultura è cambiata rapidamente in modo che ora quello che era totalmente anatema per le forze politiche - hanno ceduto', ha detto. «Non combattono più, se non a livello locale e un'azione di retroguardia. E con la decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti, è deciso.'

Clinton ha affrontato un esame approfondito sulla questione dei diritti degli omosessuali, in particolare sul matrimonio. Non ha approvato pubblicamente il matrimonio tra persone dello stesso sesso fino al 2013, dopo aver lasciato il Dipartimento di Stato, e non ha descritto il matrimonio per le coppie dello stesso sesso come un diritto costituzionale fino al 2015.

Nel suo discorso di sabato sera, Sanders ha anche parlato della sua opposizione agli accordi commerciali, all'oleodotto Keystone e alla guerra in Iraq, tutti impliciti contrasti e critiche al record di Clinton.

– Katherine Miller

Inserito il 25 ottobre 2015, alle 01:20

I manager della campagna di Clinton e Sanders arrivano con lo stesso vestito

Rubino Cramer @rubycramer

Quando Robby Mook e Jeff Weaver, responsabili di campagna per Clinton e Sanders, scoprono di indossare lo stesso abito

01:16 - 25 ottobre 2015 rispondere Retweet Preferito

...e scarpe.

Inserito il 25 ottobre 2015, alle 01:10

Questo è un periodo strano.

Charlie Neibergall / APInserito il 25 ottobre 2015, alle 00:35

Bill Clinton tiene una masterclass su come gestire i disturbatori

Visualizza questo post su Facebook

Facebook: video.php

'Ti abbiamo sentito. E questo ragazzo, pensa davvero che tu sia venuto a trovarlo! Quindi dagli una grossa mano e forse saprà che ce l'hai. Grazie. Quindi l'altro - ce l'abbiamo, ce l'abbiamo. Aspetta aspetta aspetta. Grazie. Abbiamo capito. Per favore, smetterai ora? Grazie. Grazie. Dagli una mano. Lascia che ti dica una cosa, almeno quel ragazzo è per qualcosa. Non è venuto qui per parlare male di nessuno. Dovremmo dargli una mano».

— Bill Clinton a un manifestante per i diritti degli animali al raduno pre-JJ di sua moglie

Inserito il 25 ottobre 2015, alle 00:32

Il nuovo tema della campagna di Clinton

Philip Rucker @PhilipRucker

#FeelTheBern all'Iowa JJ

23:57 - 24 ottobre 2015 rispondere Retweet Preferito

Dan Pepper @danmericaCNN

Segnali luminosi per Bernie.

23:58 - 24 ottobre 2015 rispondere Retweet Preferito

Inserito il 25 ottobre 2015, alle 00:05

Bill Clinton: L'America ha visto la vera Hillary nel dibattito, nell'udito

Charlie Neibergall / AP

Apparendo per la prima volta come surrogato della campagna, pronunciando un discorso di riscaldamento di 15 minuti prima di cedere il palco a Katy Perry, Bill Clinton ha scelto sua moglie come un combattente di cui gli elettori possono fidarsi, citando gli eventi di questo mese che hanno mostrato il candidato in impostazioni non filtrate, 'senza tutti quei cirripedi'.

'Il popolo americano nelle ultime sei settimane ha imparato molto su Hillary: per cosa è, perché corre e che tipo di presidente sarebbe', ha detto. 'Se hanno visto Saturday Night Live, sanno che è anche una brava barista.'

L'ex presidente, che fino a sabato era apparso solo alle raccolte fondi per Clinton, ha affermato che la candidatura di sua moglie è definita dalle questioni che ha sostenuto per decenni. 'Questa è la persona che conosco e la persona che l'America ha potuto rivedere senza tutti quei cirripedi nel dibattito e in quelle 11 ore di testimonianza', ha detto alla folla.

Anche Bill Clinton sembra alludere a sondaggi che suggeriscono che gli elettori non considerano sua moglie degna di fiducia. 'Ha ancora i migliori amici che aveva alle elementari', ha detto sabato. 'Chiunque la cui migliore amica alle elementari le sia ancora vicina - le manda le foto della sua cinquantesima riunione di scuola superiore, a cui non è potuta andare - è per definizione una persona degna di fiducia, affidabile e buona'.

'A meno che non avessero una banda di ladri di giocattoli che andavano alle elementari', ha scherzato.

Clinton, ha detto suo marito, avrebbe anche ripristinato la 'prosperità su vasta scala' che ha definito la sua amministrazione con un approccio pragmatico e di risoluzione dei problemi a problemi di ogni scala, compresa la legge sull'assistenza sanitaria del presidente Obama e il Dipartimento per gli affari dei veterani degli Stati Uniti.

'Stai assumendo un presidente per fare grandi cose, come lottare per la prosperità su vasta scala, lottare per i diritti delle donne e dei gay e per una società inclusiva, ma stai anche lottando perché qualcuno capisca come la riforma sanitaria può includere malattie mentali salute', ha detto, 'per affrontare le sfide che i genitori con bambini con autismo devono affrontare e per sistemare le cose che noi come nazione onorevole dobbiamo sistemare, come il sistema VA'.

'Questo è un lavoro', ha detto, in apparente contrasto con Sanders, suggerendo che il prossimo presidente dovrebbe essere uno con un'agenda realizzabile.

Bill Clinton, tuttavia, ha elogiato ampiamente il campo democratico. La sera del primo dibattito del partito, ha detto: 'Ero orgoglioso di essere un democratico, perché ho visto cinque ore del dibattito repubblicano e, sai, ognuno dei nostri, ogni disaccordo che hanno avuto riguardava una questione . Ogni divergenza di opinioni era sul fatto che questo o quel corso fosse il migliore per il popolo americano. Questa è la politica al suo meglio. Nessuno ha insultato nessun altro, nessuno era là fuori per cercare di convincere la gente a smettere di pensare, nessuno era là fuori a cercare di denigrare qualcuno».

'E poi un paio di giorni fa abbiamo avuto quella maratona di 11 ore a Washington', ha continuato. 'E devo dire questo, abbiamo avuto gli amici della nostra vita - Hillary e io - che mi hanno mandato un'e-mail furiosamente dicendo che pensavano che stesse andando alla grande e tutto il resto'.

'E a ognuna di loro ho scritto una risposta semplice: 'Penso che voterò per lei''.

Inserito il 24 ottobre 2015, alle 22:28

Katy Perry su Clinton: 'Lei è il mio 'fuoco d'artificio''

Charlie Neibergall / AP

Dopo il suo discorso di 15 minuti, Bill Clinton ha lasciato il palco. Poco dopo, sono scoppiati gli applausi quando Perry è apparsa in un abito lungo fino al pavimento, tutto bianco tranne per la spilla sulla scollatura, disegnata nello stile delle insegne rosse e blu della Clinton.

Perry ha iniziato con 'Roar', uno dei preferiti agli eventi di Clinton quest'anno, seguito da 'Wide Awake'. Prima della sua ultima canzone, un'interpretazione due in uno dell'inno nazionale e di 'Firework', Perry ha detto alla folla: 'Ti amiamo Hillary. Grazie per avermi ospitato.'

'Lei è il mio fuoco d'artificio', ha detto Perry.

'Ti amiamo Iowa', ha detto. 'Combatti: il 2016 è dietro l'angolo!'

Rubino Cramer @rubycramer

.@katyperry per Hillary

22:18 - 24 ottobre 2015 rispondere Retweet Preferito

Inserito il 24 ottobre 2015, alle 22:12

Lo staff di Clinton si sveglia con Katy Perry

Charlie Neibergall / AP

Alle 5:30, dozzine di membri dello staff di Clinton in Iowa si sono svegliati al suono di Katy Perry.

Il cantante, che dovrebbe recitare per conto di Clinton in un raduno pre-JJ, ha registrato una chiamata automatica per ogni membro dello staff statale:

'Wake-y Wake-y uova e prodotti da forno. È Katy Perry qui', ha detto nel messaggio. 'So che è presto, ma sai come si dice, l'early bird ottiene i voti. Quindi è una bellissima giornata qui in Iowa e sono qui pronto a radunarmi per i nostri fuochi d'artificio Hillary, spero di potermi alzare e marciare con te questo pomeriggio. A presto!