Come Joe Manchin ha soffiato

Vinci McNamee / Getty Images

WASHINGTON - Il disegno di legge bipartisan per espandere i controlli sui precedenti per gli acquirenti di armi è caduto mercoledì al Senato, chiudendo una campagna di mesi fallita del senatore Joe Manchin che è stata segnata dall'inizio alla fine da una serie di passi falsi di messaggistica ed errori strategici.



Il disegno di legge, un accordo dell'undicesima ora mediato la scorsa settimana da Manchin e dal senatore repubblicano Pat Toomey della Pennsylvania, avrebbe richiesto controlli sui precedenti per gli acquisti commerciali di armi da fuoco sul web e agli spettacoli di armi da fuoco. I familiari delle principali vittime di sparatorie di massa - da Newtown, Connecticut, e Aurora, Colo. e Virginia Tech - hanno guardato dalla tribuna del Senato mercoledì pomeriggio mentre i voti sono arrivati ​​per un conteggio finale di 54-46.

Alcune versioni del disegno di legge sul controllo delle armi potrebbero ancora, in teoria, passare. Ma l'emendamento bipartisan Manchin-Toomey è stato ampiamente considerato come l'elemento più importante della legislazione dal punto di vista dei sostenitori del controllo delle armi, e la sua rapida sconfitta al Senato rappresenta un duro colpo per i loro sforzi a seguito della sparatoria alla scuola elementare di Sandy Hook. scuola alla fine dell'anno scorso.



Manchin, un democratico pro-armi con amici su entrambi i lati del corridoio, sembrava il senatore perfetto per portare lo stendardo del controllo delle armi. Ma si è ripetutamente messo in mezzo con dichiarazioni pubbliche e private che hanno irritato i suoi avversari e hanno confuso anche alcuni dei suoi alleati.



Uno di questi errori è avvenuto all'inizio della sua campagna per ampliare i controlli sui precedenti, a una colazione del 18 marzo per giornalisti e editorialisti sponsorizzata daVista Bloombergnella città di New York.

Durante l'incontro, Manchin si lasciò sfuggire accidentalmente che il giorno successivo sarebbe andato a un incontro con la National Rifle Association per cercare di conquistare il sostegno della potente lobby delle armi alla sua legislazione, che all'epoca doveva ancora ottenere un co-sponsor repubblicano.

Sebbene non fossero state stabilite regole di base all'inizio delBloombergdiscussione, Manchin ha cercato retroattivamente di mettere i suoi commenti fuori dal registro. L'ufficio del senatore è stato quindi costretto a trascorrere il resto della mattinata al telefono con i giornalisti che si opponevano ai termini, incluso uno di estilltravel. Ma i colloqui di Manchin con la NRAdetto estilltravelquella mattina che l'NRA era 'neutrale' sul conto. Ma pochi minuti dopo che la storia è stata pubblicata e la conferenza stampa si è conclusa, l'NRA ha rilasciato una dichiarazione che sconfessava i controlli sui precedenti. Il portavoce del gruppo, Andrew Arulanandam, in seguito è andato anche oltre: 'Siamo contrari a Toomey-Manchin. Punto,' ha detto.



La confusione sul fatto che il gruppo si sarebbe opposto al disegno di legge ha minato i negoziati di Manchin e ha messo pubblicamente le due parti l'una contro l'altra in un giorno cruciale per lo sforzo.

La mattina del voto, la loro relazione era apparentemente in disordine: la NRA chiedevo i suoi sostenitori a chiamare i loro rappresentanti per 'esortarli ad opporsi all'emendamento Manchin-Toomey', e Manchin era nell'aula del Senato, dicendo che il gruppo aveva travisato il suo disegno di legge al pubblico.

Nel frattempo, gli attivisti per il controllo delle armi e i loro alleati al Congresso hanno riposto le loro speranze nell'emendamento Manchin-Toomey. I sostenitori si sono espressi a favore del piano di compromesso e anche potenti senatori democratici come Chuck Schumer di New York sono saliti a bordo.



Manchin-Toomey era l'ultima possibilità per i controlli dei precedenti e i democratici che sostenevano il controllo delle armi sembravano fare affidamento su Manchin per venderlo ai loro colleghi più reticenti. Ma alcuni sostenitori hanno detto che è inciampato nelle ultime ore di quello sforzo.

Mercoledì mattina presto, poche ore prima che il suo emendamento venisse votato, Manchin sembrava perdere la fiducia nelle possibilità del suo disegno di legge, nonostante il fatto che alcuni suoi colleghi al Senato fossero ancora ufficialmente indecisi.

Poco prima delle 8 del mattino, Manchin ha detto a un giornalista della NBC News che l'accordo era fallito. 'Oggi non otterremo i voti', ha detto disse . Anche la rete segnalato che il democratico dello stato rosso stava 'dicendo alla gente in privato che il suo emendamento con Toomey sta per essere respinto'. Pochi minuti dopo, Manchin era su MSNBCBuongiorno Joecon Toomey per dire che era ottimista. «Vedremo», disse.

Secondo quanto riferito, Manchin, un sostenitore del Secondo Emendamento di lunga data con una valutazione 'A' dalla NRA, è stato al telefono con i suoi colleghi fino a mezzanotte di martedì e di nuovo alle 6 del mattino di mercoledì mattina nel tentativo di influenzare i voti dell'ultimo minuto. Ha anche partecipato alla 'riunione del mercoledì' settimanale ospitata dal crociato anti-tasse Grover Norquist per fare un appello disperato ai conservatori. Anche Toomey, ha detto ai giornalisti mercoledì stava lavorando al telefono per quello che si aspettava sarebbe stato un 'voto ravvicinato'.

Ma nel primo pomeriggio, è diventato chiaro che non abbastanza senatori avrebbero sostenuto il disegno di legge.

I sostenitori del controllo delle armi hanno ipotizzato che l'avanti e indietro di Manchin la mattina del voto - con legislatori come il senatore repubblicano Kelly Ayotte e il senatore democratico Heidi Heitkamp ancora indecisi - ha fornito abbastanza copertura agli indecisi per abbandonare la nave prima del voto che pomeriggio.

'Stamattina ha superato se stesso e ci ha reso le cose più difficili', ha detto a estilltravel Josh Horwitz, direttore esecutivo della Coalition to Stop Gun Violence, prima del voto.

«Darò molto credito a Manchin per essersi messo il collo su questa cosa. Ma penso che come leader della squadra, devi essere là fuori a tifare per la squadra', ha detto. 'Devi uscire e spingere fino all'ultimo momento e se perdi perdi.'

'Quale quarterback non vuole la palla nel quarto trimestre, palla in mano, sotto di un paio di punti', ha aggiunto Horwitz. 'Ecco dove siamo. E non vuoi che il tuo quarterback dica 'eh, ragazzi, non possiamo davvero vincere', capisci? 'Mi dispiace che vi siate rotto una gamba per me e siete là fuori a giocare con dolore, ma sì, non possiamo vincere.''

Ma alla domanda se il fallimento del disegno di legge fosse una sua responsabilità, o solo una sconfitta per mano della NRA, Manchin ha detto a estilltravel prima del voto: 'Se qualcuno non vuole votarlo, va bene, ma non inventare qualcosa non è nel conto».

'Quindi, se in qualche modo non riuscissimo a superare il problema oggi, sarebbe sbagliato, perché è stato messo insieme da troppe persone che vogliono proteggere i proprietari di armi legali come me', ha detto Manchin.

I sostenitori del disegno di legge affermano che Manchin avrebbe potuto gestire meglio il roll-out e l'esecuzione della proposta di controlli sui precedenti, ma incolpano la sconfitta dei repubblicani al Senato impegnati a opporsi a qualsiasi legislazione percepita come anti-armi.

Mark Glaze, un portavoce dei sindaci contro le armi illegali guidati da Michael Bloomberg, ha affermato che Manchin non dovrebbe sopportare alcun calore per essersi tirato indietro come un democratico dello stato rosso e aver preso l'iniziativa in una delle questioni politiche più accese del paese.

'Joe Manchin è stato un personaggio coraggioso e, come verrà dimostrato oggi, ce ne sono pochi preziosi al Senato degli Stati Uniti', ha detto Glaze.

Ma anche Bloomberg, pur lodando gli sforzi di Manchin, sembrava criticare la sua esecuzione in una dichiarazione rilasciata poco dopo il fallimento dell'emendamento, con quattro democratici che hanno votato contro.

'I democratici - che sono così pronti a incolpare i repubblicani per le nostre leggi sulle armi infrante - non potevano restare uniti', ha detto Bloomberg.

John Stanton ha contribuito a questo rapporto.