Johnny Depp non è l'unico problema con i crimini di Grindelwald

Warner Bros.

Johnny Depp come Gellert Grindelwald inAnimali fantastici: I crimini di Grindelwald.



C'è un tipo speciale di spettacolo nel vedere qualcosa di amato e precedentemente rispettato che inizia a mangiarsi vivo. È come incontrare qualcuno durante una telefonata piagnucolona, ​​o chiudere gli occhi con un cane mentre fa la cacca: ti senti come se ti fossi intromesso in qualcosa di disordinato che non avresti dovuto vedere. Ecco come ci si sentiva a guardareAnimali fantastici: I crimini di Grindelwald, la seconda puntata della derivazione di Harry Potter che è diventata nota come il franchise di Wizarding World.

Dove l'originaleHarry Potteri libri erano ben scritti e accuratamente tracciati con personaggi accattivanti,I crimini di Grindelwaldtira le molte corde narrative di quella serie come se fosse determinato a svelare ognuna di esse. Un film così sconcertantemente determinato a minare la propria eredità è davvero una bestia rara.



Eamonn M. McCormack / Getty Images

Depp alla premiere britannica diI crimini di Grindelwald.



Sebbene le profondità dei suoi problemi narrativi siano un nuovo sviluppo,I crimini di Grindelwaldè stato controverso da prima del primoAnimali fantasticiil film è uscito anche nelle sale.La Warner Bros. ha annunciato ufficialmente Johnny Deppavrebbe interpretato il malvagio mago Gellert Grindelwald due anni fa. Molti fan si sono immediatamente infuriati, feriti dal fatto che la continuazione di una serie che conteneva una scrittura così toccante sugli abusi avrebbe impiegato un uomo la cui ex moglie, Amber Heard, avevaAnch'iomovimento è entrato nel lessico mainstream nel 2017, la pressione dei fan affinché la Warner Bros. abbandonasse Depp dalAnimali fantasticii film si sono intensificati. Dopo Warner Bros. , sceneggiatore J.K. Rowling e direttore David Yates tutti hanno dichiarato che sarebbero stati al fianco di Depp e non avrebbero rivisto il ruolo di Grindelwald, diversi fan ha parlato con estilltravel News della loro delusione e del senso di tradimento che provavano. Se Ridley Scott può girare di nuovo un intero film in due settimane, puoi girare Johnny Depp,Harry Potterdisse all'epoca la fan Cate Young. Si riferiva al licenziamento di Kevin Spacey dal filmTutti i soldi del mondodopo le accuse di violenza sessuale e cattiva condotta e la sua rapida sostituzione con Christopher Plummer. La Warner Bros. ha scelto di non rifondere, e così gli spettri del #MeToo e l'infinito dibattito intorno alla separazione tra arte e artista sono rimasti una parte inesorabile dell'aria intornoIl Crimini di Grindelwald. A volte le conversazioni intorno all'uomo che interpreta il cattivo del film sembravano... potrebbe minacciare il intera campagna di marketing .

La presenza di Depp è fondamentalmente una mosca che ronza intorno alla testa degli spettatori in un momento già brutto.

Selvaggiamente, però, Depp non è certo l'unica cosa che distraeIl Crimini di Grindelwald. Anche mentre saltella nel film con l'aspetto di una candela sciolta o di un pezzo di pane bianco lasciato in fondo a una dispensa che ha sviluppato la propria topografia di muffa, la crisi di identità del film lo inghiotte. La presenza di Depp è fondamentalmente una mosca che ronza intorno alla testa degli spettatori in un momento già brutto.

Il Crimini di Grindelwaldriprende doveAnimali fantasticilasciato e segue l'imbarazzante, serio Newt Scamander (Eddie Redmayne) su ordine di un giovane Albus Silente (Jude Law) per rintracciare un giovane uomo perduto e torturato chiamato Credence (Ezra Miller) prima che cada nelle mani del malvagio Grindelwald. Anche una vasta coorte di altri personaggi viene trascinata nella cupa gita di Newt, ma ognuno di loro si perde nell'infinito rimescolamento della trama. Il film sembra a malapena in grado di avvolgere la testa attorno a tutti i suoi personaggi e ciò che li motiva.

Warner Bros.



Teseo (Callum Turner), Leta (Zoë Kravitz) e Newt (Eddie Redmayne) sono in un triangolo amoroso inI crimini di Grindelwaldche ha poco o nessun senso.

Il la donna serpente Nagini (Claudia Kim), che segue Credence, non sembra avere molto pensiero interiore a parte prendersi cura di lui. Tina Goldstein (Katherine Watson), che era un personaggio principale nel primoAnimali fantasticifilm, è misteriosamente relegato a un burbero interesse amoroso qui. Il Babbano Jacob Kowalski (Dan Fogler), che è stato uno dei punti luminosi del primo film, è essenzialmente utilizzato solo per poche righe di comicità. Il più avvincente traIl Crimini di Grindelwaldi personaggi di Leta Lestrange (Zoë Kravitz), il cui tumulto interiore viene effettivamente esplorato, anche se attraverso una sequenza selvaggia che può o meno coinvolgere il Titanic (storia lunga!). Sfortunatamente, le sue motivazioni nella sua relazione con Newt e suo fratello Theseus (Callum Turner) rimangono completamente inspiegabili e il film uccide il personaggio proprio mentre sta per diventare davvero interessante. Ma nessuno nel film è scritto in modo così confuso come Queenie Goldstein (Alison Sudol), la telepate che in qualche modo si trasforma daAnimali fantastici'Affascinante eroina per'Il Crimini di Grindelwaldè il nuovo cattivo, tutto perché... uh??? - lei vuole sposare Jacob, e Grindelwald sta predicando l'amore libero.

Sarebbe ridicolo definire questo film meticoloso, ma la sua determinazione a minare il proprio contesto narrativo è straordinariamente completa. Nel primoAnimali fantasticiil film Queenie era frizzante, coraggioso e gentile; qui è depressa e crudele, lanciando incantesimi d'amore come se non fossero una massiccia violazione del consenso.Il Crimini di Grindelwaldil primo atto dedica diversi minuti al semplice sventolare via l'intero finale diAnimali fantastici, ripristinando i ricordi cancellati di Jacob con poche righe di dialogo e non fornendo alcuna spiegazione per la sopravvivenza di Credence dopo che il primo film ha fatto un grosso problema sulla scena della sua morte.



Quegli espedienti della trama sono solo un teaser per quello che verrà. Le decisioni più sconvolgentiIl Crimini di Grindelwaldsi trovano nei momenti in cui il film cerca più direttamente di assecondare i fan. Assecondare i franchising può essere divertente! L'antico alchimista Nicolas Flamel (Brontis Jodorowsky), per esempio, è presente nel film, ed è una scelta perfetta: AHarry Potteril prequel ovviamente apre le porte per giocare con i personaggi menzionati ma mai visti nella serie originale. C'è un semplice brivido inIl Crimini di Grindelwaldscherzi sull'età di Flamel, e in una breve inquadratura della Pietra Filosofale che ha dato il primoHarry Potterprenota il suo titolo. È con il cameo di una donna identificata come McGonagall (Fiona Glascott) che il film fa una delle sue oscillazioni più eclatanti per le recinzioni.

I crimini di Grindelwaldballa il tip-tap su tutta l'eredità di Harry Potter e poi ci fa una grande vecchia discarica.

La McGranitt appare come una professoressa di Hogwarts a metà degli anni '20, il che sembra un grido abbastanza innocente per un personaggio venerato fino a quando non si entra nelle erbacce della sua presenza. I fan hanno tempo data di nascita stimata della McGonagall essere stato da qualche parte tra il 1925 e il 1937. In un'intervista pubblicato sul sito web di Scholastic nel 2000, la Rowling disse che Silente aveva 150 anni, mentre la McGonagall ne aveva 70 vivaci. Pottermore in seguito elencò Anno di nascita di Silente come 1881, il che lo rende di circa 30 anni più giovane di quanto dichiarato in precedenza, ma più adatto alla fascia di età di Jude Law inIl Crimini di Grindelwald. Ma anche dando o prendendo qualche anno e tenendo conto delle bizzarre abitudini di invecchiamento dei maghi, il divario di età tra i personaggi rende un po' una forzatura il fatto che la McGonagall corresse da donna adulta negli anni '20. È improbabile che anche la McGonagall presente nel film possa essere sua madre; i personaggi Profilo di Pottermore entra nei dettagli sui suoi genitori ma non include alcuna menzione di Isobel McGonagall che abbia mai insegnato a Hogwarts.

Voler dare ai fan la gioia di vedere una giovane Minerva McGonagall sullo schermo è comprensibile, ma legare la tua cronologia narrativa in nodi su un cameo casuale non lo è. Parte di ciò che ha mantenuto ilHarry Potterserie nella mente delle persone nel corso degli anni è che le persone rileggono costantemente la serie e scoprono prefigurazioni intricate e narrazioni stratificate e meticolosamente realizzate in ogni libro, dal primo all'ultimo. Un sacco di altre serie fantasy per bambini sono evaporate dall'immaginazione pubblica;Harry Potterha resistito in parte perché la trama e il lavoro sui personaggi nella serie originale sono ampiamente rispettati. Quell'alta stima lo rende ancora più notevole cheIl Crimini di Grindelwaldtip-tap in tutto ilHarry Potterl'eredità e poi ci fa una grande vecchia discarica.Il Crimini di Grindelwaldpratica l'autodistruzione con il pretesto di dare ai fan ciò che vogliono.

Il colpo di scena finale inIl Crimini di Grindelwaldarriva tramite Credence, che si rivela essere il fratello perduto e precedentemente non menzionato di Albus Silente. Questo fa emergere diversi potenziali enigmi narrativi, anche se a differenza del cameo della McGonagall, sembra almeno che uno dei prossimi treAnimali fantasticii film possono tentare di affrontare le risposte. Poi di nuovo: Oh Dio, abbiamomancano ancora tre di questi film.

Warner Bros.

Nagini (Claudia Kim) conforta Credence (Ezra Miller).

Anche seIl Crimini di Grindelwaldè un film di riempimento, un ponte tra grandi conflitti mentre la serie scivola lentamente verso la seconda guerra mondiale, il fatto che i film abbiano già completamente perso la presa sui loro personaggi e la storia non è di buon auspicio. Questo è un film che ha trasformato Queenie, in precedenza una brava persona, in quella che essenzialmente equivale alla versione magica di un nazista. La sceneggiatura del film presuppone che compreremo il passaggio di Queenie al lato oscuro semplicemente perché il suo desiderio di sposare l'amore della sua vita ha la meglio su tutto il resto. Dimentica che è una che legge nel pensiero e dovrebbe essere in grado di dire che Grindelwald - a cui ha giurato fedeltà - è un nazionalista omicida e malvagio. Questa serie non è più interessata ai dettagli.

Il monologo culminante di Grindelwald è altrettanto confuso: predica ai suoi seguaci che devono opprimere le persone non magiche perché la seconda guerra mondiale è all'orizzonte e minaccia di distruggere tutti. È un argomento circolare: apparentemente vuole radunare e uccidere i Babbani perché i Babbani si stanno radunando e si uccidono a vicenda. Non è chiaro se Grindelwald voglia fermare la guerra o semplicemente trarne vantaggio. L'originaleHarry Potterserie, nel frattempo, era nota per la sua allegoria politica al punto che è scoppiato il dibattito nel 2017 oltre così tante persone portando la serie in riferimento all'amministrazione Trump.Il Crimini di Grindelwald, nel frattempo, non sembra avere una chiara comprensione della logica del proprio cattivo. Se il film sa di cosa sta parlando Grindelwald, non sa come presentare il suo pensiero in un modo che abbia un dannato senso. Questa mancanza di comprensione colpisce ogni singolo personaggio, anche gli eroi. Che un film di Wizarding World nel 2018 sia così confuso sui punti ideologici di base al suo centro è tragicamente significativo.

Jaap Buitendijk / Warner Bros.

Grindelwald e lo scagnozzo Rosier (Poppy Corby-Tuech).

I problemi dentroIl Crimini di Grindelwaldsono così numerosi che si potrebbe essere perdonati per aver momentaneamente dimenticato l'uomo che minacciato di cadere l'intero sforzo. State tranquilli: neanche Depp è bravo in questo film. Questo film si è rovinato da solo, ma Depp ha contribuito a modo suo.Il Crimini di Grindelwaldè una continuazione di Depp's Impegno di 15 anni a ruoli che lo ricoprono nel trucco e costumi rumorosi in modo che possa cavarsela facendo poco più che pavoneggiarsi con una voce da cartone animato. Tutto quello che fa Depp inIl Crimini di Grindelwaldsarebbe stato circa 50 volte migliore se interpretato da qualcun altro, e c'erano molte opportunità all'interno della narrazione per farlo accadere. C'è una sequenza estesa vicino all'inizio del film in cui Grindelwald scambia volti (e lingue?) Con altri personaggi. È una scena che potrebbe far desiderare ad alcuni spettatori che lui mantenga già una di quelle altre facce e ci metta fuori dalla nostra miseria – o almeno in parte.

Il Crimini di Grindelwaldnon avrebbe potuto essere salvato rimuovendo Depp, ma avrebbe potuto rendere il film un po' più tollerabile. I fan occasionali potrebbero trovare il film perfetto e potrebbero essere entusiasti della prospettiva di esplorare il background di un nuovo membro della famiglia Silente. Alcuni probabilmente non avranno problemi a celebrare un cameo dell'iconica McGranitt, anche se sembra essersi allontanata dalla sua linea temporale. Ma per molti fan devoti di lunga data,Il Crimini di Grindelwaldgioca come un canarino morto in una miniera di carbone: rigido, morboso e inquietante, avvertendo gli spettatori di un problema più ampio e radicato.

Insieme aIl Crimini di Grindelwald, il franchise di Wizarding World ha perso le tracce di cosa significhi creare una buona storia. Non sembra molto chiedere che un film abbia personaggi le cui motivazioni hanno un senso, o che una serie che fa acclamazioni così dirette ai suoi predecessori onori le storie di cui si sta svolgendo. IlHarry Potterserie è un'eredità straordinariamente forte su cui costruire, maIl Crimini di Grindelwaldtrova ancora un modo per far saltare in aria le fondamenta. Si pone la domanda: se questa storia è così determinata a cannibalizzare se stessa, allora qual è il fottuto punto?