Il giudice sbatte lo sceriffo che ha fatto tagliare fuori le società di carte di credito Backpage.com

Backpage / Viatagliare il sito dalle loro reti di pagamento.

Un giudice federale dell'Illinois ha concesso a Backpage.com un ordine restrittivo temporaneo come parte di una causa intentata dalla società contro Dart. La causa ha accusato lo sceriffo di limitare la loro libertà di parola chiedendo a Visa e MasterCard di interrompere l'elaborazione dei pagamenti per il sito. Entrambe le reti hanno soddisfatto la sua richiesta.



John Tharp, un giudice distrettuale federale nel distretto settentrionale dell'Illinois, ha concesso un ordine restrittivo che avrebbe impedito a Dart di compiere ulteriori sforzi per isolare Backpage dal sistema finanziario.



'Il giudizio di Dart che gli annunci di escort sono illegali - e quindi non protetti dal Primo Emendamento - non è stato testato con il giusto processo o sottoposto ad alcuna supervisione a causa dei canali informali attraverso i quali li ha censurati', ha detto Tharp. 'Backpage ha anche mostrato abbastanza danni irreparabili... le lesioni alla libertà di parola sono irreparabili quasi per definizione.'

'Backpage ha stabilito una probabilità di successo più che trascurabile su



i meriti della sua affermazione secondo cui l'attività di lobbying informale di Dart sulle società di carte di credito ha violato il Primo Emendamento imponendo una preventiva restrizione informale sulle pubblicità ospitate da Backpage.com', ha detto Tharp nel suo ordine.

Il consigliere generale di Backpage Liz McDougall ha dichiarato a estilltravel News che l'ordine del giudice 'è un'importante riaffermazione del ruolo fondamentale di Internet nella libertà di parola e nella continua evoluzione dell'e-commerce. Serve anche come enfatico promemoria che i funzionari del governo non possono impegnarsi a distruggere i siti web anche quando non sono d'accordo con il discorso ospitato.'

Lo sceriffo Dart non ha risposto a una richiesta di commento. In un'intervista con estilltravel News all'inizio di questo mese, ha spiegato perché ha fatto appello direttamente alle società di carte di credito. 'Non voglio dire che abbiamo esaurito tutte le altre strategie, ma abbiamo provato l'angolazione della causa e non ha funzionato, abbiamo provato a negoziare in corso con Backpage per rendere questo sito responsabile che non facilitasse crimini che non ci hanno portato assolutamente da nessuna parte, ' ha detto Dardo.



'Sono rimasto sbalordito dalla rapidità con cui Visa e MasterCard si sono mosse per dire che non sarebbero più state coinvolte in questo, erano incredibili cittadini aziendali', ha detto.

La società sta anche cercando un'ingiunzione che induca Dart a ritirare le sue lettere a Visa e MasterCard. Gli avvocati di Backpage di Paul Hastings LLP hanno affermato che l'attività dell'azienda è stata 'messa in pericolo' dall'azione e che i suoi utenti 'sono a rischio imminente di perdere un forum per discorsi protetti (oltre che non protetti)', ha detto Tharp. Backpage vuole anche una sentenza del tribunale che affermi che le richieste di Dart alle reti di carte di credito erano illegali.

Dart ha a lungo sostenuto che Backpage faciliti il ​​traffico sessuale e la prostituzione attraverso le sue sezioni di annunci per adulti. Backpage ha insistito sul fatto che è protetto dalle leggi federali che proteggono le società di Internet dall'essere ritenute legalmente responsabili per i contenuti caricati dai loro utenti.



In risposta alle lettere di Dart che hanno portato Visa e MasterCard a chiudere Backpage, il sito ha cercato di sopravvivere, offrendo 'crediti' agli utenti che potevano acquistare e poi scambiare con annunci pubblicitari e quindi rendendo gratuiti gli annunci per adulti e consentendo ai clienti di pagare in contanti o denaro ordini inviati a una casella postale in Texas.

Il giudice Tharp ha anche rimproverato Dart, dicendo che 'non ha sostenuto, e non ha fornito prove, che la prostituzione, la tratta e lo sfruttamento sessuale dei minori saranno ridotti in modo significativo' dalla rimozione di Backpage.

'Non siamo sorpresi che il giudice abbia concesso questo ordine restrittivo temporaneo', ha detto Cara Smith, capo stratega dell'ufficio dello sceriffo. 'Ci atterremo sicuramente e non vediamo l'ora di continuare questo contenzioso.' Smith ha anche descritto il contenzioso come 'senza precedenti' e che l'ufficio 'si sente sicuro della sua posizione'.

Dart ha criticato le leggi esistenti per non aver fornito alle forze dell'ordine gli strumenti per inseguire siti come Backpage, che è il secondo servizio di annunci web più grande. Da quando Craigslist ha smesso di ospitare annunci personali per adulti e annunci di escort nel 2010, Backpage è stata la principale fonte del web per quegli elenchi.

Martedì ci sarà un'udienza per fissare un'udienza per la richiesta di Backpage per un'ulteriore ingiunzione.

Backpage.com è stato tagliato fuori dal sistema delle carte di credito per i reclami sul traffico sessuale

estilltravel.com

Scarica il pdf