Leigh Corfman dice nella sua prima intervista televisiva che Roy Moore si è spogliata e l'ha toccata quando aveva 14 anni

Drew Angerer / Getty Images

Candidato repubblicano per il giudice del Senato degli Stati Uniti Roy Moore



Leigh Corfman aveva 14 anni quando il giudice Roy Moore, candidato al Senato repubblicano dell'Alabama, ha cercato di 'seducerla' a casa sua, ha detto nella sua prima intervista televisiva da quando le accuse sono venute alla luce.

Corfman, in un'intervista con ilOggishow di lunedì, ha descritto in dettaglio le sue interazioni con Moore nel 1979 quando era un assistente procuratore distrettuale, incluso come Moore stese le coperte sul pavimento del suo soggiorno, la spogliò, la toccò e le chiese di toccarlo.



'Ero un bambino di 14 anni che cercava di giocare nel mondo di un adulto, e lui aveva 32 anni', ha detto Corfman.

Drew Angerer / Getty Images



Candidato repubblicano per il giudice del Senato degli Stati Uniti Roy Moore

Corfman, una delle nove donne a farsi avanti con accuse di cattiva condotta sessuale contro Moore, originariamente ha parlato con ilha chiesto a Moore di ritirarsi dalla garaalla luce delle crescenti accuse eannullato i loro accordi finanziaricon la sua campagna Il procuratore generale Jeff Sessions ha detto che 'non ha motivo di dubitare di queste giovani donne'.

Secondo Corfman, Moore inizialmente l'ha avvicinata quando era con sua madre in tribunale e ha chiesto il suo numero di telefono, poi l'ha portata a casa sua all'insaputa di sua madre in più di un'occasione.



'Non lo chiamerei esattamente un appuntamento. Direi che è stato un incontro', ha detto Corfman. 'A 14 anni non uscivo insieme. A 14 anni non ero in grado di fare quel tipo di scelte.'

La seconda volta che Moore l'ha portata a casa sua, 'in pratica ha steso alcune coperte sul pavimento del suo soggiorno e ha proceduto a 'sedurmi', immagino che diresti', ha detto nell'intervista lunedì.

«E nel frattempo mi ha tolto i vestiti. Uscì dalla stanza e tornò dentro indossando la sua biancheria intima bianca. Mi toccò sopra i miei vestiti, ciò che ne era rimasto. E ha anche cercato di farmi toccare. E a quel punto, mi sono tirata indietro e ho detto che non ero a mio agio, mi sono vestita e lui mi ha portato a casa', ha detto.

pubblicato articoli fuorviantisugli accusatori di suo marito alla sua pagina Facebook eha dichiarato,senza prove, che le donne sono state pagate per farsi avanti e parlare con i media.



Corfman ha detto che non è stata pagata per la sua storia.

«Assolutamente no», disse Corfman. 'Se non altro, questo mi è costato. Ho dovuto lasciare il mio lavoro, non ho biglietti per Tahiti e il mio conto in banca non è fiorito, semmai è andato giù, perché attualmente non lavoro».

Il democratico che corre contro Roy Moore sta ottenendo a malapena l'attenzione ed è davvero d'accordo

Roy Moore espone un grosso problema per i repubblicani impotenti: un candidato che non si arrende

Ecco tutti i repubblicani che chiedono a Roy Moore di abbandonare la corsa al senato dell'Alabama