Liz Cheney, Adam Kinzinger Lode Comitato 6 gennaio

Piscina/Getty Images

I rappresentanti Liz Cheney e Adam Kinzinger ascoltano durante l'udienza del comitato ristretto della Camera che indaga sull'insurrezione del Campidoglio il 27 luglio.



WASHINGTON - I due repubblicani della commissione ristretta della Camera che indagano sull'insurrezione del Campidoglio del 6 gennaio si sono scagliati contro i leader del loro stesso partito martedì dopo che quattro agenti di polizia hanno testimoniato sulle loro esperienze.

Nelle loro osservazioni e interrogazioni, i rappresentanti Liz Cheney e Adam Kinzinger, pur insistendo ripetutamente sul fatto che il Congresso deve determinare cosa è successo esattamente quel giorno e chi era responsabile in modo che non accada di nuovo, hanno castigato i repubblicani che hanno minimizzato l'insurrezione.



'Quasi tutti i membri della Conferenza repubblicana hanno capito, nei giorni immediatamente successivi al 6 gennaio, cosa era realmente accaduto, e molti di loro lo hanno detto pubblicamente, ha detto Cheney ai giornalisti dopo l'udienza. E il fatto che così tanti membri della nostra leadership, e altri, il fatto che siano passati dal riconoscere quello che è successo il 6 al protestare davanti al Dipartimento di Giustizia per conto di coloro che hanno preso parte all'insurrezione è qualcosa che ho non posso spiegare. Penso che sia una vergogna.'



Martedì ha segnato la prima udienza per la commissione, che il presidente della Camera Nancy Pelosi ha annunciato la creazione il mese scorso. Il comitato ristretto non era ciò che inizialmente i democratici, o repubblicani come Cheney e Kinzinger, avevano in mente. A maggio, la Camera ha approvato un disegno di legge bipartisan per creare una commissione indipendente che indaghi sull'insurrezione del 6 gennaio, ma è stato bloccato dai repubblicani al Senato.

Pelosi ha scelto Cheney come uno dei suoi appuntamenti nel comitato ristretto questo mese e in seguito ha aggiunto Kinzinger come un altro repubblicano. Sia Cheney che Kinzinger hanno votato per mettere sotto accusa l'ex presidente Donald Trump per le sue azioni il 6 gennaio. Il leader della minoranza alla Camera Kevin McCarthy ha ritirato le sue nomine dal comitato dopo che Pelosi si è rifiutato di far sedere due di loro.

McCarthy e altri membri repubblicani del Congresso hanno tenuto una conferenza stampa fuori dal Campidoglio prima dell'udienza di martedì, principalmente per urtarla. I membri hanno parlato con la preparazione della polizia del Campidoglio e hanno detto più volte che Pelosi stava cercando di coprire un'indagine sul suo ruolo nel Campidoglio non essendo pronta per l'insurrezione.



Cheney, nel suo discorso di apertura, ha affermato che lo scopo dell'udienza per lei era apprendere ogni dettaglio di ciò che è accaduto in Campidoglio il 6 gennaio e avere una migliore comprensione del ruolo di Trump.

Dobbiamo anche sapere cosa è successo ogni minuto di quel giorno alla Casa Bianca: ogni telefonata, ogni conversazione, ogni incontro prima, durante e dopo l'attacco, ha detto. Uomini e donne onorevoli hanno l'obbligo di farsi avanti. Se i responsabili non saranno ritenuti responsabili e se il Congresso non agirà in modo responsabile, questo rimarrà un cancro per la nostra repubblica costituzionale, minando il pacifico trasferimento di potere al centro del nostro sistema democratico.

Kinzinger, trattenendo le lacrime, ha anche affermato durante l'udienza che gli americani meritano di conoscere la verità su ciò che è accaduto quel giorno.



video-player.estilltravel.com

Questa non può continuare ad essere una lotta partigiana, ha detto prima del suo interrogatorio. Sono un repubblicano. Sono un conservatore. Ma per guarire dai danni provocati quel giorno, bisogna richiamare i fatti. È tempo di fermare l'indignazione e le cospirazioni che alimentano la violenza e la divisione in questo paese. E, soprattutto, dobbiamo rifiutare coloro che lo promuovono.

È nel comitato, ha detto in seguito, non nonostante la [sua] appartenenza al Partito Repubblicano, ma proprio per questo.

Per quanto si distinguano nel comitato come i soli repubblicani, ora si distinguono anche nel loro partito.

'Liz Cheney e Adam Kinzinger vengono lodati come eroi coraggiosi', ha detto l'ufficiale di polizia del Campidoglio Harry Dunn, uno dei quattro testimoni, alla fine dell'udienza di martedì. E mentre sono d'accordo con questa nozione, perché? Perché hanno detto la verità? Perché dire la verità è difficile? Immagino che in questa America lo sia».

video-player.estilltravel.com

Cheney ha anche evocato la retorica di Trump il giorno dell'attacco, chiedendo al sergente della polizia del Campidoglio. Aquilino Gonell per rispondere a come l'ex presidente ha caratterizzato gli insorti.

Quando ci pensi e condividi con noi il vivido ricordo della crudeltà, della violenza e dell'aggressione di quel giorno, e poi senti l'ex presidente Trump dire che era 'una folla amorevole', 'c'era molto amore nella folla ' — come ti fa sentire? chiese Cheney.

'Mi sto ancora riprendendo da quegli abbracci e baci quel giorno', ha risposto Gonell.

Cheney ha un ruolo unico e potente nel comitato. Fino a questo inverno, era uno dei repubblicani di alto livello al Congresso. Figlia dell'ex vicepresidente Dick Cheney, ha profonde radici conservatrici, che ha citato esplicitamente nella sua dichiarazione di apertura martedì. Ma si è trovata completamente fuori passo con il suo partito dopo l'insurrezione di gennaio, per la quale ha subito accusato Trump. Quella mossa alla fine ha portato i suoi compagni repubblicani a spogliarla della sua posizione di leadership. Più di recente, McCarthy riferito a lei e Kinzinger come repubblicani Pelosi.

Trump non è stato sottile riguardo ai suoi sentimenti nei confronti di Cheney dopo l'insurrezione, inviando spesso dichiarazioni alla stampa attaccandola e incoraggiando qualcuno a correre contro di lei nelle primarie repubblicane del prossimo anno nel Wyoming.

Kinzinger è stato anche apertamente critico nei confronti di Trump e lo ha attaccato pubblicamente sui social media. Come Cheney, ha votato per mettere sotto accusa l'ex presidente e ha immediatamente guadagnato uno sfidante pro-Trump per il suo seggio alla Camera in Illinois. I membri della famiglia di Kinzinger hanno scritto una lettera di due pagine, che è stato pubblicato sul New York Times , denunciando il legislatore e chiedendone la rimozione dall'incarico.

Ha anche affrontato la contronarrativa che i repubblicani hanno cercato di inventare quando hanno discusso delle rivolte del 6 gennaio: che gli incidenti sono stati preceduti dalle proteste per la giustizia razziale dell'estate 2020, che hanno portato al vandalismo dei negozi al dettaglio e dei monumenti federali e statali, e che quelle proteste meritano indagini.

C'è differenza tra infrangere la legge e rifiutare lo stato di diritto. Tra un crimine, anche gravi, e un colpo di stato, ha detto.

Cheney ha chiesto ai membri del Congresso nella sua dichiarazione di apertura: aderiremo allo stato di diritto, rispetteremo le decisioni dei nostri tribunali e preservare la transizione pacifica del potere? O saremo così accecati dalla faziosità da buttare via il miracolo dell'America? Odiamo i nostri avversari politici più di quanto amiamo il nostro paese e veneriamo la nostra Costituzione? Prego che non sia così.

Altro su questo

  • I repubblicani hanno rimosso Liz Cheney dalla leadership per aver rifiutato di inchinarsi a TrumpPaul McLeod 12 maggio 2021
  • Un agente di polizia ha paragonato i responsabili di incoraggiare i rivoltosi ad attaccare il Campidoglio degli Stati Uniti a qualcuno che assume un sicario'Tasneem Nashrulla 27 luglio 2021