Mark Cuban litiga con Preet Bharara per l'insider trading

Jose Luis Villegas / Sacramento Bee / TNS

Mark Cuban, miliardario, spaccone e proprietario dei Dallas Mavericks, ama una bella lotta, sia che si tratti di manzo conuna commissione d'appello per il Secondo Circuito ha respinto la condanna per insider trading di due hedge fund, Todd Newman e Anthony Chiasson, dopo aver stabilito che in entrambi i casi, i pubblici ministeri non potevano soddisfare un criterio cruciale per dimostrare che il commercio basato su informazioni non pubbliche è illegale: che la persona che effettua lo scambio ha ottenuto le informazioni non pubbliche da qualcuno in cambio di un 'vantaggio personale.'



Newman e Chiasson, hanno sostenuto i pubblici ministeri, erano alla fine di una catena di suggerimenti riguardanti i prossimi annunci sugli utili di Dell e NVIDIA. La corte d'appello ha affermato che 'sono stati rimossi diversi passaggi dagli addetti ai lavori aziendali e non c'erano prove che entrambi fossero a conoscenza della fonte delle informazioni privilegiate' e che il caso dei pubblici ministeri fosse basato su una 'novità dottrinale'.

Bharara, l'avvocato degli Stati Uniti per il distretto meridionale di New York, ha impugnato la sentenza della corte d'appello e ha chiesto un'udienza davanti all'intera corte d'appello, non solo al collegio di tre giudici. Bharara ha sostenuto nel riempimento che lo standard più rigoroso del pannello di appello per dimostrare che c'era un 'beneficio personale' per le persone che distribuiscono informazioni 'limiterà drasticamente la capacità del governo di perseguire alcune delle forme più comuni, colpevoli e pericolose per il mercato di insider commercio.'



La sentenza del panel ha già iniziato ad avere un effetto su altri casi di insider trading: il mese scorso, i pubblici ministeri hanno ritirato le accuse contro un gruppo di persone accusato di insider trading in azioni IBM .



I due uomini le cui condanne sono state annullate a dicembre, Chiasson e Newman, hanno visto chiudere i rispettivi fondi speculativi (Level Global e Daimond) in seguito alle incursioni dell'FBI nei loro uffici. La loro reputazione è stata gravemente danneggiata anche prima di essere condannati, multati e condannati a lunghe pene detentive.

Anche Cuban ha visto la sua reputazione macchiata da quelle che vede come leggi poco chiare sull'insider trading, vivendo 'sotto la luce brillante delle accuse della SEC mentre il caso era pendente', secondo il brief. 'Ad esempio, quando assisteva alle partite dei Dallas Mavericks veniva deriso da canti di 'insider trading'.

Il brief di Cuban sostiene che il Congresso dovrebbe definire più chiaramente l'insider trading criminale: 'Nessuno dovrebbe essere perseguito per condotta che il Congresso non è disposto o non è in grado di definire... c'è un mosaico di decisioni giudiziarie che si intrecciano, caso per caso base, quale condotta dà luogo a responsabilità.'



Anche gli avvocati di Chiasson hanno presentato una memoria, molto più precisa e personale di quella di Cuban. 'La petizione di prova del governo riecheggia la lamentela di Chicken Little, anche se il suo tono è meno quello di una gallina spaventata e più quello di un gallo petulante il cui dominio è stato disturbato'.

Il brief di Mark Cuban

Scarica il pdf

La richiesta dei pubblici ministeri per un riesame

Scarica il pdf