Il medium sta reprimendo disinformazione e teorie del complotto e ha sospeso tre esperti pro-Trump

medio

Medium, una piattaforma di pubblicazione online in cui chiunque può pubblicare articoli, ha sospeso gli account e le pagine di personalità dei media di estrema destra e pro Trump, tra cui Laura Loomer, Mike Cernovich e Jack Posobiec.



Non è chiaro quando i conti sono stati sospesi, ma secondo the Outline, le presunte eliminazioni sono state scoperte per la prima volta da Nathan Bernard su Twitter il 19 febbraio. 'Mike Cernovich e Jack Posobiec hanno avuto un mese difficile', ha scritto Bernard nel suo tweet con schermate di una pagina su Medium che afferma 'Questa pagina è non disponibile.' Tentativi di accedere alla pagina Medium di Loomer, Cernovich o Posobiec reindirizzati a un URL di sospensione generico: medium.com/suspended.

Un portavoce di Medium ha dichiarato di non commentare i singoli account.



'Tuttavia, puoi dare un'occhiata al nostro recente post qui , e le nostre regole aggiornate qui ', ha scritto il portavoce in una risposta a estilltravel News.



In un aggiornamento delle sue regole il 7 febbraio, le nuove regole di Medium affermano che la piattaforma sta prendendo una linea più dura sui fastidiosi problemi online che altri editori di contenuti basati sugli utenti come Facebook e YouTube hanno recentemente cercato di affrontare, vale a dire incitamento all'odio e disinformazione.

'Abbiamo visto tutti un aumento e un'evoluzione dell'odio online, degli abusi, delle molestie e della disinformazione, insieme a campagne di frode e spam in continua evoluzione', afferma l'aggiornamento. 'Per continuare a essere buoni cittadini di Internet e fornire ai nostri utenti un ambiente sicuro e affidabile per leggere, scrivere e condividere nuove idee, abbiamo rafforzato le nostre politiche su questo tipo di comportamento'.

Cernovich, Posobiec e Loomer hanno tutti alimentato false teorie della cospirazione e disinformazione in passato, anche se non è chiaro se abbiano usato Medium per amplificarlo.



Medium ha anche affermato che 'prenderà in considerazione i segnali fuori piattaforma durante la valutazione di potenziali violazioni delle regole'.

Cernovich ha affrontato la sospensione su YouTube mercoledì in un video intitolato 'Perché sto facendo causa a Medium per le violazioni dei diritti civili (Unruh Act)'.

Posobiec ha detto a estilltravel News di non essere a conoscenza del motivo per cui Medium avrebbe sospeso il suo account e che il sito Web non gli ha fornito una spiegazione prima o dopo la sospensione. 'Ho rotto la storia delle intercettazioni di Manafort su @Medium e molti altri, tutti completamente forniti e confermati', ha scritto. 'Non ho mai usato incitamento all'odio, fanatismo o persino volgarità perché mi oppongo a tutti loro.'



Cernovich ha diretto estilltravel News a questi tweet .

Loomer ha detto di aver usato il suo account Medium per riferire sulla sparatoria di Las Vegas lo scorso ottobre e ha affermato che l''attacco' contro di lei era 'antisemita'.

'Come donna ebrea il cui nonno è stato arrestato dai nazisti, sono qui per dirti che non sono una nazista', ha detto a estilltravel News in una dichiarazione via email. 'Non sono Alt Right, e queste aziende tecnologiche di sinistra dovrebbero vergognarsi di se stesse e delle tattiche naziste contro la libertà di parola che stanno usando per mettere a tacere la loro opposizione politica e diffamarmi'.

'La Costituzione sostiene il mio diritto alla libertà di parola', ha aggiunto. 'Il medium dovrebbe vergognarsi di aver permesso discorsi di odio contro i bianchi sulla sua piattaforma mentre vietava un'indagine onesta sulla peggiore sparatoria di massa nella storia degli Stati Uniti'.

Ha continuato: 'Forse dovresti contattare Medium e chiedere loro perché hanno vietato i miei servizi sulla sparatoria di Las Vegas mentre consentivano a qualcuno di pubblicare 'uccidi tutti i bianchi' e ha chiesto perché estilltravel 'pensa che sia giusto promuovere il assassinio di bianchi».

Loomer è attualmente sotto una sospensione di sette giorni su Twitter, ha osservato Hill in il suo post sulle sospensioni di Medium. The Hill ha anche sottolineato che la pagina Medium per Richard Spencer, un suprematista bianco, era ancora attiva, anche se sembra che non abbia mai postato sul sito.