Mike Pompeo si è rifiutato di dire se pensa che essere gay sia una perversione

Jacquelyn Martin / AP

Il candidato del presidente Trump alla carica di segretario di Stato ripetutamente non direbbe giovedì se pensava che essere gay fosse una 'perversione'.



Il momento di tensione è arrivato durante le udienze di conferma di Mike Pompeo, quando il senatore democratico Cory Booker ha affrontato il candidato in merito alle sue precedenti dichiarazioni e apparizioni in programmi anti-musulmani e anti-LGBT.

'Hai detto in un discorso che, mettendo in guardia un'America che sostiene una perversione e la chiama uno stile di vita alternativo, queste sono le tue parole. Essere gay è una perversione?' ha chiesto il booker.



'Senatore, quando ero un politico, avevo una visione molto chiara sull'opportunità che due persone dello stesso sesso si sposassero. Lo sostengo', ha detto Pompeo.



'Non credi che sia appropriato che due gay si sposino?' ha chiesto il booker.

'Senatore, continuo a sostenere questa opinione. È lo stesso punto di vista', ha risposto Pompeo prima che Booker lo interrompesse.

video-player.estilltravel.com



Ecco il video della 'perversione' avanti e indietro.

In un 2015video-player.estilltravel.com

Video dell'intera interazione tra Pompeo e Booker



Mentre i leader musulmani americaniinfluenti leader anti-musulmaniin America che una volta ha detto che ogni musulmano praticante è un musulmano radicale».

'Qualcuno [Gabriel] che gestisce un'organizzazione che è stata considerata un gruppo di odio dall'Anti-Defamation League e dal Southern Poverty Law Center. L'hai mai chiamata per commenti odiosi e bigotti?' Booker ha chiesto del rapporto di Pompeo con lei e la sua organizzazione.

'Senatore, non saprei dire, non ricordo ogni dichiarazione che ho fatto in 54 anni', ha detto Pompeo.

'Okay, credo che questo obbligo speciale di cui parli per gli americani di condannare le cose che stanno attaccando la nostra costituzione, i nostri ideali, ti obbligherebbe nel tuo
definizione per parlare,' ha detto Booker.

CORREZIONE

12 aprile 2018, alle 23:38

I nomi di Cory Booker e Brigitte Gabriel sono stati scritti male in una versione precedente di questo post.