Il magnate delle miniere Frank Giustra ha ricevuto un favore da Bill Clinton: un'intervista per la sua rivista

Justin Sullivan/Getty Images

Bill Clinton non rilascia molte interviste alle riviste, ma nel settembre 2013, si è seduto conContadino moderno — una pubblicazione sullo stile di vita alimentare con un pubblico ristretto ma alla moda — per discutere dell'agricoltura globale e del suo lavoro di beneficenza con gli agricoltori nei paesi in via di sviluppo.



La rivista, che ha sospeso la produzione all'inizio di quest'anno, è di proprietà di Frank Giustra, un amico di lunga data di Clinton e uno dei principali donatori dei suoi sforzi di beneficenza. Giustra è anche una figura centrale in un nuovo, approfondito New York Timesstoria che dettaglia come un quinto della capacità di produzione di uranio negli Stati Uniti è stato venduto a una società controllata dal governo russo, in un accordo che richiede l'approvazione del Dipartimento di Stato mentre Hillary Clinton era Segretario di Stato. La storia è nata con la segnalazione di un nuovo libro,Clinton Cash, che indaga sulla fondazione della famiglia Clinton e sugli interessi finanziari.

Giustra ha avuto 'un coinvolgimento significativo nell'intermediazione' delContadino modernointervista, un grande colpo di stato per il secondo numero della rivista, ha detto un ex membro dello staff a estilltravel News. IlVoltenotato l'anno scorso che aveva ' persuaso ' Clinton per fare l'intervista. All'epoca, l'editore fondatore della rivista, Ann Marie Gardner, avrebbe chiesto se un giornalista potesse volare con Giustra e Clinton, ma Giustra ha detto di no. Invece, ha 'consegnato Clinton per una conversazione', il Newyorkesesegnalato l'anno scorso. Gardner non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento da estilltravel News.



Contadino moderno / Via modernfarmer.com

IlContadino modernoL'intervista in sé è alquanto superficiale: Clinton discute alcuni dei suoi primi ricordi dell'agricoltura. Descrive anche il lavoro svolto dalla sua fondazione in Malawi e, con l'assistenza del miliardario messicano Carlos Slim e Giustra, il lavoro svolto a Cartagena, in Colombia.



'Negli ultimi anni abbiamo aggiunto circa $ 3,5 milioni di dollari al reddito totale dei nostri piccoli produttori, il che, dato quello di cui vivevano, è una spinta molto significativa', ha detto ClintonContadino moderno. A maggio 2013 , Clinton ha visitato la Colombia e il Perù con Slim e Giustra.

Giovedì ilVolteriferiva sui rapporti d'affari di Giustra con l'uranio. Nel 2005, UrAsia di Giustra ha accettato di acquistare una partecipazione in tre miniere kazake pochi giorni dopo che Giustra aveva visitato il paese con Bill Clinton per incontrare il presidente, Nursultan Nazarbayev. UrAsia si è poi fusa con la società sudafricana Uranium One nel 2007; Giustra ha venduto la sua partecipazione nella società quell'anno, ha detto un portavoce di GiustraVolte.

Uranium One ha quindi acquistato una serie di asset di uranio americani, prima di essere rilevata da un ARMZ, una sussidiaria dell'agenzia russa per l'energia atomica Rosatom. Diverse figure negli accordi, tra cui il presidente di Uranium One, hanno fatto grandi donazioni alla Fondazione Clinton, ilVoltesegnalato.



Da nessuna parte nelVoltestoria ci sono prove di qualsiasi tipo di quid pro quo tra donazioni e favori aziendali.

Un portavoce della Fondazione Clinton ha detto giovedì che Clinton 'ha accolto con favore l'opportunità' di discutere del lavoro agricolo della fondazione conContadino moderno.

'La Clinton Development Initiative (CDI) sta aiutando più di 56.000 piccoli agricoltori in Malawi, Tanzania e Ruanda ad aumentare i loro redditi dando loro accesso a fattori produttivi di alta qualità, migliori tecniche agricole, tecnologie e mercati eContadino modernoè un importante giornale sull'agricoltura, quindi il presidente Clinton ha accolto con favore l'opportunità di discutere del lavoro', ha detto a estilltravel News il portavoce della Clinton Foundation Craig Minassian. 'Il programma di Frank aiuta anche a responsabilizzare gli agricoltori in America Latina e ovviamente era coinvolto nella rivista'.