I musulmani chiedono che posto hanno nell'America del presidente Trump

Jeff Kowalsky/AFP/Getty Images

Si vota martedì a Dearborn, Michigan.



DEARBORN, Michigan - Appena un giorno dopo che gli elettori di tutto il paese, compresi quelli del loro stesso stato, avevano votato per eleggere presidente un uomo che li aveva demonizzati e aveva gettato sospetti sul loro patriottismo, molti musulmani americani qui nel Michigan sono stati lasciati a fare una domanda Mercoledì: dove andiamo da qui?

Lungo tutta Warren Avenue a Dearborn, dove si trovano molte piccole imprese arabo-americane, l'atmosfera era di shock e confusione, mentre la gente elaborava in silenzio lo straordinario risultato delle elezioni.



Oggi è come un sogno, ha detto Mohammad Halabi a estilltravel News mentre lasciava la New Yaseem Bakery, un famoso negozio locale. Un sogno non proprio bello».



Sebbene il risultato non fosse ancora ufficiale, il iniziato a prendereai social media per condividere la loro apprensione sulla sicurezza di indossare l'hijab.

Almeno una donna, tuttavia, ha dichiarato con aria di sfida che avrebbe iniziato a indossare l'hijab in pubblico a partire dal 20 gennaio del prossimo anno, il giorno in cui Trump ha prestato giuramento come presidente. Dopo tutto, comelobby anti-islamica organizzata negli Stati Uniti, che ha forti legami con Trump.

Tuttavia, Awad ha detto che si aspettava che Trump alla fine raggiungesse: questa è una ferita grave nella nostra società e nessuno può guarirla tranne colui che ha fatto quella minaccia.'

Vedere qualcosa dire qualcosa



Ascolta questi musulmani americani parlare della vittoria di Trump

estilltravel.com

Le donne musulmane americane dicono di aver paura di indossare l'hijab dopo che Trump ha vinto la presidenza

estilltravel.com