Al RNC, il coronavirus è già nel passato

Piscina/Getty Images

Non è stato fino al discorso finale della seconda notte della Convention nazionale repubblicana che qualcuno ha sollevato direttamente le morti subite durante la pandemia di coronavirus.



Voglio riconoscere il fatto che da marzo le nostre vite sono cambiate drasticamente, ha detto martedì sera la first lady Melania Trump dal Rose Garden della Casa Bianca. Il nemico invisibile, COVID-19, ha travolto il nostro bellissimo paese e ha avuto un impatto su tutti noi. La mia più profonda solidarietà va a tutti coloro che hanno perso una persona cara e le mie preghiere sono con coloro che sono malati o sofferenti. So che molte persone sono ansiose e alcune si sentono impotenti. Voglio che tu sappia che non sei solo.

Il suo discorso si è distinto in una notte, e in un convegno, in cui la pandemia è stata altrimenti menzionata come una cosa del passato. Nelle prime due notti, il messaggio dei repubblicani agli americani dopo sei mesi di mancata risposta alla pandemia si è ridotto a questo appello: ignora la realtà. Fidati del presidente Donald Trump.



Nel messaggio del partito, le persone che erano agonizzanti mentre aspettavano un ventilatore nelle prime fasi della pandemia, in effetti, non hanno sofferto: i ventilatori sono arrivati ​​negli ospedali che ne avevano più bisogno, ha detto erroneamente il figlio maggiore del presidente lunedì sera. Il presidente non ha seminato confusione su maschere, trattamenti e gravità del virus: ha intrapreso un'azione decisiva fin dall'inizio, hanno affermato diversi oratori. Le aziende potrebbero ancora lottare per sopravvivere e l'economia potrebbe aver subito una perdita di posti di lavoro senza precedenti, ma alla fine andrà tutto bene: Trump lo risolverà di nuovo.



Queste affermazioni distorcono la verità: ci sono stati quasi 6 milioni di casi di coronavirus segnalati in America e molte altre persone che non sono state in grado di sottoporsi al test. Si dice che quasi 180.000 americani siano morti a causa del coronavirus, più che altrove nel mondo. Questi numeri non sono ancora stati menzionati al RNC. Invece, i repubblicani questa settimana insistono sul fatto che con Trump, come ha urlato lunedì sera la fidanzata di suo figlio Donald Trump Jr., Kimberly Guilfoyle, il meglio deve ancora venire.

La pandemia è stata sorvolata come un guasto temporaneo nella presidenza di Trump, colpa di un governo straniero, un ostacolo sulla strada che presto finirà. I relatori e i video della convention si sono cimentati in una diffusa storia revisionista di come Trump ha guidato la nazione, definendolo l'eroe di una storia che, in realtà, è ancora combattuta dalle infermiere nelle stanze d'ospedale, dagli anziani in difficoltà e isolati, dai genitori che stanno lavorando e studiando a casa i bambini allo stesso tempo, dai camerieri dei ristoranti che rischiano di essere scoperti dai clienti smascherati per poter guadagnare l'affitto, dai paramedici e dai lavoratori di transito che hanno attraversato le strade delle grandi città trasportando persone che faticavano a respirare.

Mentre i repubblicani elogiano Trump al RNC, questi americani sono appena menzionati, a parte un video con il presidente e i lavoratori essenziali andato in onda lunedì e quando Melania Trump ha toccato i primi giorni della crisi, ringraziando i primi soccorritori e i lavoratori essenziali per assumersi dei rischi e mettere 'il nostro paese al primo posto'.



Invece, alla Convention nazionale repubblicana di questa settimana, ormai a metà, la lotta degli Stati Uniti per contenere e combattere il coronavirus è stata salutata come una storia di successo con aiutanti della Casa Bianca come Larry Kudlow che si riferiva a una pandemia in corso al passato.

Poi è arrivata una pandemia una volta ogni 100 anni, ha detto Kudlow, la seconda notte della convention, come a suggerire che gli americani stavano morendo un decennio fa, invece delle circa 960 persone che attualmente muoiono di COVID-19 al giorno in gli Stati Uniti. È stato terribile, ha continuato. Gli impatti sulla salute e sull'economia sono stati tragici, le difficoltà e il crepacuore erano ovunque, ma la leadership presidenziale è arrivata rapidamente ed efficacemente con uno straordinario salvataggio per la salute e la sicurezza per combattere con successo il virus COVID.

Kudlow e gli oratori che lunedì e martedì hanno sollevato il virus prima di lui, hanno sottolineato le difficoltà economiche passeggere della crisi, con un focus sulle piccole imprese che sono state in grado di sopravvivere grazie agli aiuti federali che ora si stanno esaurendo. Cissie Graham Lynch, la nipote di Billy Graham, ha sollevato la pandemia principalmente per incolpare i democratici per la boxe nella libertà religiosa. 'Anche durante la pandemia, abbiamo visto quanto velocemente la vita potesse cambiare. Alcuni leader democratici hanno vietato le funzioni religiose mentre i negozi di marijuana e le cliniche per aborti sono stati dichiarati 'essenziali', ha detto.



Il tono dell'RNC corrisponde a quello appena rilasciato da Trump agenda del secondo mandato , che promette un vaccino contro il COVID-19 entro la fine di quest'anno e un ritorno alla normalità nel 2021, senza spiegare come arriva il Paese da qui a lì.

Travis Dove / Getty Images

Un sostenitore fotografa Trump mentre parla durante il primo giorno della Convention nazionale repubblicana a Charlotte, nella Carolina del Nord, il 24 agosto.

Durante la prima notte della convention, gli americani hanno sentito da un'infermiera che ha esaltato la telemedicina, qualcosa che lo stesso Trump ha spesso affermato come un successo chiave nella sua risposta al coronavirus. Un sopravvissuto al cancro ha detto che senza la decisione di Trump di bloccare i viaggi dalla Cina all'inizio di quest'anno, milioni di persone sarebbero morte, anche se gran parte della diffusione iniziale del coronavirus nel nord-est alla fine era legato all'Europa . La pandemia ci ha riportato indietro, ma non per molto, ha affermato l'ex ambasciatore degli Stati Uniti all'ONU Nikki Haley, affermando che Trump ha riportato indietro la nostra economia e la riporterà di nuovo, anche se le imprese in difficoltà in tutto il paese aspettano che il Congresso e la Casa Bianca non riesce a raggiungere un accordo su maggiori aiuti economici.

Come unico esperto medico della convention finora, il partito ha lanciato lunedì il chirurgo orale Ghali Elias Ghali con sede in Louisiana. Ghali, specializzato in chirurgia della palatoschisi, ha elogiato l'autorizzazione di emergenza molto criticata dalla FDA per il plasma convalescente, che è arrivata in mezzo alla pressione da Trump, e l'autorizzazione d'emergenza della FDA del farmaco remdesivir. Non menzionata era la continua promozione di Trump per mesi dell'idrossiclorochina, accuse che la sua amministrazione ha messo pressione politica autorizzare il farmaco per il trattamento di pazienti ospedalizzati, o il fatto che l'agenzia sanitaria ne abbia successivamente revocato l'autorizzazione, citando studi che dimostravano che l'idrossiclorochina era 'improbabile che fosse efficace nel trattamento di COVID-19' e che era collegata a ' eventi avversi cardiaci gravi e altri gravi effetti collaterali.'

Trump, in un segmento della prima notte con i primi soccorritori del coronavirus, ha tirato fuori lui stesso l'idrossiclorochina.

'Non ti chiederò dell'idrossiclorochina', ha detto Trump, durante un video preregistrato in cui ha parlato con qualcuno che era stato malato di COVID-19 per 10 giorni e ha chiesto come era stato trattato. 'È un peccato quello che hanno fatto a quello.'

Il modo in cui la convention ha gestito la pandemia è radicalmente diverso da quello che hanno fatto i democratici durante la loro convention della scorsa settimana, quando hanno ripetutamente sollevato problemi con la risposta di Trump come parte del loro caso contro la sua presidenza. Ma almeno per alcuni sostenitori di Trump, fingere che il virus non sia la forza dominante nella vita americana in questo momento non è sgradito.

Sì, sono stanca di sentire parlare di COVID, ha detto Sara Hollman a estilltravel News mentre aspettava con centinaia di altri sostenitori di dare un'occhiata al corteo del presidente lungo Louis Industrial Drive a Old Forge, in Pennsylvania, la scorsa settimana. Voglio che il Paese si riapra. Voglio tornare alla normalità. Dobbiamo convivere con questa roba, quindi dobbiamo iniziare ora.

La stanchezza da pandemia sembrava essere popolare tra i sostenitori di Trump con cui estilltravel News ha parlato alla tappa della campagna elettorale in Pennsylvania di giovedì. Alcuni hanno affermato che loro o i loro familiari non sono stati personalmente colpiti dal coronavirus. Molti di loro erano senza maschera in piedi a pochi centimetri l'uno dall'altro.

Non voglio sentire un intero convegno sulla corona, ha detto il sostenitore Tom Connors al raduno. Non voglio sentire un'intera notte sul coronavirus, aggiungendo che ha viaggiato dai blocchi di marzo verso hotspot e spiagge conosciute. E anche se in quel momento non indossava una maschera, nonostante i mandati espliciti della Pennsylvania che richiedono coperture per il viso, ha detto che prendiamo precauzioni ove necessario.

Lunedì, prima della convention, la campagna di Trump ha affermato che la convention avrebbe sicuramente discusso del coronavirus. Ma una dichiarazione del suo portavoce ha ribadito la stessa retorica revisionista che il presidente ha usato in quasi tutti i briefing della Casa Bianca sull'argomento.

Gli americani hanno visto il presidente Trump in prima linea e guidare la nazione nella lotta contro il coronavirus, ha detto a estilltravel News Tim Murtaugh, direttore delle comunicazioni della campagna di Trump.

Abbiamo sentito molto parlare della prevista carenza di ventilatori nei primi giorni, ma il presidente è stato strategico nel distribuire le nostre forniture esistenti e ha accelerato la produzione di nuovi ventilatori. Di conseguenza, a nessun americano che aveva bisogno di un ventilatore ne è stato negato uno, ha detto, come se i governatori nelle prime fasi della pandemia non avessero mai fatto appelli pubblici per i ventilatori e i medici non lo facessero. raccontare i pazienti perduti a causa della mancanza di ventilatori .

Mancano ancora due giorni alla convention e altri oratori potrebbero aggiungersi al cenno alla realtà di Melania Trump. Ma Trump, che giovedì sera accetterà la nomina del suo partito alla chiusura della convention, ha già chiaramente espresso il suo punto di vista. Gli americani stanno morendo, ha riconosciuto in un'intervista ad Axios all'inizio del mese. È quello che è.

Maggiori informazioni sull'RNC