Il senatore afferma che Susan Collins potrebbe 'battere a sangue' il membro del Congresso che l'ha sfidata a duello

Harry Amburgo / AP

Sen. Jack Reed e Sen. Susan Collins nel 2011.



Martedì un microfono dal vivo al Senato ha catturato due senatori che rispondevano ai commenti di un membro del Congresso frustrato per il ritardo nell'abrogazione dell'Obamacare, dicendo che avrebbe sfidato a duello una senatrice in particolare, se fosse un 'ragazzo'.

Il rappresentante Blake Farenthold del Texas ha rilasciato i commenti lunedì durante un'intervista su Keys 1440 AM, e si credeva che avesse preso di mira la senatrice repubblicana Susan Collins del Maine, che ha resistito nell'andare avanti con gli sforzi per abrogare l'Affordable Care Atto.



'Ascolta, il fatto che il Senato non abbia il coraggio di fare alcune delle cose che ogni repubblicano al Senato ha promesso di fare è assolutamente ripugnante per me', ha detto Farenthold prima di fare riferimento al duello del 1804 tra l'allora vicepresidente Aaron Burr e Alexander Hamilton. 'Alcune delle persone che si oppongono a questo - ci sono alcune senatore del nord-est - se fosse un ragazzo del sud del Texas, potrei chiedergli di uscire e risolvere questo problema in stile Aaron Burr.'



Martedì, un microfono che è stato lasciato acceso dopo un live streaming di una sottocommissione del Senato riunione raccolse l'audio del senatore Jack Reed che diceva a Collins che probabilmente avrebbe 'battuto a sangue' Farenthold in una partita.

'Sai perché ti ha sfidato a duello? Perché prima potresti picchiarlo a sangue!' disse Reed a Collins mentre rideva.

Il microfono caldo ha anche rilevato Collins che ha detto al suo collega democratico della sottocommissione che Farenthold è 'così poco attraente, è incredibile'.



'Lo hai visto in pigiama accanto a questo coniglietto, coniglietto di Playboy? chiese Collins, riferendosi a una foto del 2010 che mostrava Farenthold che indossava una tutina blu del pigiama decorata con anatre mentre posava accanto a una donna succinta.

Martedì pomeriggio, la Collins ha rilasciato una dichiarazione, rivelando che si era scusata con Farenthold, e anche lui si era scusato con lei in una nota scritta a mano.

'Né le armi né le parole inappropriate sono il modo giusto per risolvere le controversie legislative', si legge nella dichiarazione di Collins. «Ho ricevuto delle scuse scritte a mano dal rappresentante Farenthold stamattina tardi. Accetto le sue scuse e gli offro le mie.'



Un portavoce del senatore Reed ha confermato che era la sua voce nella registrazione. L'ufficio di Collins non ha risposto immediatamente alle richieste di commento.

Il senatore repubblicano Lisa Murkowski dell'Alaska e Shelley Moore Capito del West Virginia si sono uniti a Collins nel sostenere le attuali proposte di abrogazione e sostituzione dell'Obamacare.