Arrestato il sospettato per il pestaggio di due giovani fuori da una moschea di Brooklyn

Filmati di sorveglianza forniti esclusivamente a estilltravel News



Il sospettato accusato di aver picchiato due adolescenti musulmani fuori da una moschea di Brooklyn domenica mattina è stato arrestato.

Christopher Vallaro, 31 anni, mercoledì mattina si è trasformato nel 72° distretto di Sunset Park; era accompagnato dal suo avvocato. Secondo l'ufficio del procuratore distrettuale di Brooklyn, è stato accusato di due capi di aggressione di terzo grado, due di minaccia di terzo grado e due di molestie di secondo grado.



L'avvocato di Vallaro, Sal Strazzullo, ha detto che il suo cliente è stato rilasciato giovedì su cauzione di 12.000 dollari.

Fornito



L'incidente sarebbe avvenuto intorno all'1:18 al Centro della comunità musulmana di Brooklyn a Sunset Park, dopo lunghe preghiere serali comuni durante il mese sacro del Ramadan.

Secondo Mohamed Bahe, il direttore della moschea, quando i due adolescenti sono tornati alla moschea dopo aver mangiato uno spuntino, hanno incontrato un veicolo con i vetri oscurati sulla 53a strada, vicino all'angolo della 3a Avenue, l'ingresso laterale della moschea.

Avevamo due volontari e hanno visto un'auto sospetta parcheggiata fuori dal nostro ingresso. Guardarono la macchina, cercando di capire chi c'era dentro. Hanno visto una donna e le hanno chiesto se aveva bisogno di aiuto. Poi all'improvviso un ragazzo arriva di corsa dalla strada e lo prende a pugni e lo atterra. Lo stava calpestando e prendendo a calci, ha detto Bahe, citando il video di sorveglianza della moschea, fornito anche a estilltravel News.



Bahe ha detto che l'altro adolescente, che originariamente era scappato quando è iniziato l'attacco, ha sentito l'aggressore urlare, fottuto terrorista, mentre prendeva a pugni e calci il primo ragazzo.

L'altro ragazzo cerca di tornare indietro e anche il ragazzo lo prende a pugni, ha detto Bahe.

Bahe dice che è stato allora che le persone all'interno della moschea hanno sentito il trambusto e sono venute fuori, costringendo l'aggressore a fuggire a piedi.



Il direttore della moschea ha detto di aver riconosciuto l'aggressore dai filmati di sorveglianza come un uomo del posto, che ha detto è a conoscenza della moschea e dei suoi fedeli.

Google Maps

Quando estilltravel News ha contattato l'ufficio del vice commissario per le informazioni pubbliche (DCPI) del dipartimento di polizia di New York, un portavoce non è stato inizialmente in grado di trovare alcun incidente dal 72° distretto registrato nel loro sistema da domenica mattina.

Tuttavia, lo stesso portavoce ha poi confermato che l'incidente si era verificato.

'Questo incidente è accaduto nelle vicinanze di una moschea a due individui di fede musulmana', ha detto il portavoce. 'Questo sarà classificato come un incidente senza pregiudizi'.

'Questi due individui erano in piedi fuori dal veicolo con una donna che mi risulta fosse vestita in modo piuttosto provocante', ha detto. 'Non indossavano nessun abbigliamento musulmano.'

'L'unità per i crimini d'odio ha interrogato entrambe le vittime, che hanno affermato che il sospettato non ha detto loro nulla di anti-musulmano', ha aggiunto.

Bahe, il direttore della moschea, e il fratello della vittima, Yousef Emrech, negano entrambi categoricamente che gli adolescenti stessero molestando la donna prima dell'attacco. Ha detto che gli adolescenti erano sospettosi del veicolo dopo una serie di incidenti che coinvolgevano la prostituzione e il consumo di droga per le strade, che secondo lui erano comuni nella zona.

'Se lui (Vallaro) avesse voluto fare qualcosa, sarebbe successo molto tempo fa', ha detto Strazzullo delle accuse secondo cui l'incidente era legato al pregiudizio, aggiungendo che Vallaro vive nella zona da cinque anni.

La vittima adolescente, Amad Emrech, non era disponibile per un commento.

In unchiamato terrorista.

Anche Bahe, il direttore della moschea, ha respinto questa affermazione del portavoce della polizia di New York.

'Questo è un palese insabbiamento', ha detto, sostenendo che la polizia aveva parlato solo con l'adolescente gravemente ferito che era stato picchiato per primo.

Strazzullo ha detto che il procuratore distrettuale ha indagato sul caso e ha concluso che non si trattava di un crimine d'odio, aggiungendo che Vallaro vive nella zona da cinque anni.

'Stava proteggendo la sua ragazza mentre veniva avvicinata da questi due individui', ha detto Strazzullo delle azioni del suo cliente. 'La sua ragazza è stata avvicinata da individui che non avevano la caratteristica di essere musulmani. Non c'era alcuna indicazione che il mio cliente avesse rancore nei confronti dei musulmani».

Nonostante le precedenti dichiarazioni del NYPD a estilltravel News che dicessero: L'unità per i crimini d'odio ha intervistato entrambe le vittime, che hanno affermato che il sospettato non ha detto loro nulla di anti-musulmano, il Daily News riporta che un portavoce della NYPD ha detto che le dichiarazioni 'sono state fatte in il calore del momento e non sono stati un fattore motivante.'

Il direttore della moschea, il Council on American-Islamic Relations e il Public Advocate for the City of New York hanno tutti chiesto che il NYPD considerasse l'incidente come un crimine d'odio.

Fornito

Una foto che pretende di mostrare il capitano Emmanuel Gonzalez in visita alla moschea.

Bahe ha detto che il capitano Emmanuel Gonzalez del 72° distretto della polizia di New York ha visitato la moschea domenica per scusarsi per non aver inviato alcuna unità alla moschea durante il Ramadan e che il suo dipartimento sta prendendo sul serio l'incidente.

Il 72° distretto ha indirizzato tutte le chiamate da estilltravel News a DCPI.

Bahe ha affermato di aver ripetutamente chiesto al 72° distretto del NYPD ulteriori dettagli e misure di sicurezza per la moschea, citando il mese del Ramadan e i crescenti incidenti anti-musulmani nel paese.

Una delle vittime ha subito una commozione cerebrale a seguito dell'attacco, secondo un post su Facebook di Muslims Giving Back, un'organizzazione no profit associata al centro comunitario di Brooklyn che dà da mangiare ai senzatetto e gestisce una dispensa alimentare.

Nel post di Facebook, una delle vittime è vista a terra con un occhio gonfio e sanguinante mentre viene accudito da altri fedeli della moschea. Un'altra foto mostra del sangue sul tetto di un'auto.

fuori dal centro islamico di Fort Piercein Florida, dove avrebbe partecipato Omar Mateen, l'uomo armato che ha aperto il fuoco in una discoteca di Orlando e ucciso 49 persone. Un sospetto è stato arrestato.

Mercoledì, a Minneapolis, due uomini musulmani sono stati uccisi in quello che la polizia sta indagando come crimine d'odio.

Un uomo è stato picchiato fuori dalla stessa moschea a cui ha assistito il tiratore di Orlando

estilltravel.com