L'amministrazione Trump si schiera con Baker nella custodia della torta nuziale dello stesso sesso

Jonathan Ernst / Reuters

Con una mossa a sorpresa, giovedì l'amministrazione Trump si è schierata con una panetteria del Colorado il cui proprietario sta sostenendo alla Corte Suprema che non dovrebbe aver bisogno di cuocere una torta per una coppia dello stesso sesso quando la loro cerimonia viola le sue convinzioni religiose.



La legge sugli alloggi pubblici del Colorado vieta la discriminazione basata sull'orientamento sessuale e i suoi tribunali hanno stabilito che le aziende che si rivolgono al pubblico non possono discriminare le coppie dello stesso sesso che cercano servizi per matrimoni o altre cerimonie di impegno.

Masterpiece Cakeshop, tuttavia, è gestito da Jack Phillips, un uomo che incorpora la sua fede cristiana nel modo in cui gestisce la sua attività. Fare una torta, che sostiene sia una forma di espressione creativa, per una coppia dello stesso sesso violerebbe le sue convinzioni religiose e, come tale, si è rifiutato di farlo.



La Commissione per i diritti civili del Colorado si è pronunciata contro Phillips, così come i tribunali del Colorado, ma la Corte Suprema ha deciso a giugno di esaminare il suo caso in autunno.



Giovedì, in un deposito presso l'alta corte , il Dipartimento di Giustizia ha annunciato di essere d'accordo con Masterpiece Cakeshop, sostenendo che creerebbe un''intrusione' sul Primo Emendamento 'in cui una legge sulla sistemazione pubblica obbliga qualcuno a creare espressione per una determinata persona o entità e a partecipare, letteralmente o figurativamente, in una cerimonia o altro evento espressivo.'

'Costringere Phillips a creare espressione e partecipare a una cerimonia che viola le sue credenze religiose sincere viola i suoi diritti del Primo Emendamento', hanno scritto gli avvocati del Dipartimento di Giustizia, guidati dal procuratore generale ad interim Jeffrey Wall. Tra gli altri avvocati del brief, Wall è stato raggiunto da altri due capi della divisione recitazione: Chad Readler, a capo della divisione civile, e John Gore, a capo della divisione per i diritti civili.

Nel brief, il Dipartimento di Giustizia sostiene che 'la maggior parte delle domande di uno statuto di adattamento pubblico' va bene e non solleva le preoccupazioni del Primo Emendamento discusse nel deposito di giovedì. Tuttavia, rivedendo le decisioni della Corte Suprema nei casi che coinvolgono un contingente gay che cerca di partecipare alla parata del giorno di San Patrizio di un gruppo e un uomo gay che è stato rifiutato come leader dei Boy Scout, gli avvocati del Dipartimento di Giustizia sostengono che c'è un'eccezione: 'Scrutinio intensificato [ dai tribunali] è appropriato almeno quando una legge obbliga sia la creazione ... di un discorso o di un prodotto o una performance che sia intrinsecamente comunicativa, e obbliga la partecipazione del creatore a una cerimonia o altro evento espressivo.'



Una di queste circostanze, prosegue il brief, è la cottura di una torta nuziale, e 'Il Colorado non può soddisfare [un esame approfondito] perché manca di un interesse statale sufficiente per giustificare quell'intrusione sul 'principio fondamentale dell'autonomia di chi parla'.

Nello specifico, sostiene il Dipartimento di Giustizia, ciò è dovuto al fatto che, mentre la Corte Suprema ha affermato che 'l'eliminazione della discriminazione razziale' nella sfera privata è l'interesse più 'vincolante', l'Alta Corte 'non ha ugualmente ritenuto che le classificazioni basate sull'orientamento sessuale sono soggetti a un severo controllo».

Il caso attuale arriva alla Corte Suprema più di cinque anni dopo che si sono verificate le circostanze che hanno portato al caso.



Nel luglio 2012, Charlie Craig e David Mullins hanno tentato di ordinare una torta nuziale da Masterpiece Cakeshop a Lakewood, in Colorado, ma il proprietario Jack Phillips ha rifiutato, affermando che avrebbe violato le sue convinzioni religiose.

Sebbene sia legale in molte parti degli Stati Uniti allontanare le coppie gay dagli affari, 21 stati vietano la discriminazione nei luoghi di alloggio pubblico sulla base dell'orientamento sessuale, incluso il Colorado.

Ti farò torte di compleanno, torte per la doccia, ti venderò biscotti e brownies, è solo che non faccio torte per matrimoni omosessuali, gli atti del tribunale dicono che Phillips ha detto agli uomini.

Rappresentata dall'ACLU, la coppia ha presentato una denuncia alla Colorado Civil Rights Commission, che ha scoperto nel 2014 che il fornaio era in conflitto con una legge statale che vietava la discriminazione sulla base dell'orientamento sessuale. Una corte d'appello del Colorado ha confermato tale decisione, affermando che se il fornaio desidera operare come struttura ricettiva pubblica e condurre affari all'interno dello Stato del Colorado, [il Colorado Anti-Discrimination Act] gli vieta di scegliere i clienti in base al loro orientamento sessuale.

La corte ha aggiunto che la legge non impone oneri alla condotta religiosa non imposti alla condotta laica.

La corte suprema del Colorado ha rifiutato di accettare il caso, il che ha portato alla richiesta alla Corte suprema degli Stati Uniti di esaminare il caso, cosa che ha accettato di fare a giugno.

Il vicedirettore dell'ACLU, Louise Melling, ha dichiarato giovedì sera in una dichiarazione: Questo brief è stato scioccante, anche per questa amministrazione. Ciò per cui l'amministrazione Trump sta sostenendo è a dir poco un diritto costituzionale di discriminare.

Un funzionario del Dipartimento di Giustizia ha detto a estilltravel News che l'agenzia ha scelto di presentare il caso 'perché il Primo Emendamento protegge il diritto alla libera espressione per tutti gli americani'.

Sebbene le leggi sugli alloggi pubblici servano a scopi importanti, esse – come altre leggi – devono cedere alle libertà individuali garantite dal Primo Emendamento, ha continuato il funzionario in una dichiarazione. Ciò include la libertà di non creare espressioni per cerimonie che violano le proprie convinzioni religiose.