Gli US Open si sono scusati per aver penalizzato Alizé Cornet per essersi tolta la maglietta

Twitter / Toby Melville / Reuters / Via Twitter: @followalexcam

I funzionari degli US Open hanno rilasciato una dichiarazione in cui si scusano per una penalità inflitta alla giocatrice francese Alizé Cornet per essersi tolta brevemente la maglietta, a seguito di protesta per un doppio standard percepito tra il trattamento dei giocatori di sesso maschile e femminile.



'Ci rammarichiamo che ieri sia stata accertata una violazione del codice alla sig.ra Cornet', afferma la dichiarazione. 'Abbiamo chiarito la politica per garantire che ciò non accada andando avanti'.

I funzionari hanno chiarito che a Cornet è stato 'valutato solo un'ammonizione senza ulteriori penalità o multe' e che 'tutti i giocatori possono cambiare le loro magliette quando sono seduti sulla sedia del giocatore', il che non è considerato una violazione.



'Le giocatrici, se lo desiderano, possono anche cambiare le loro magliette in un luogo più privato vicino al campo, quando disponibile', hanno detto. 'Non sarà valutata una pausa bagno in questa circostanza.'



Martedì a Cornet è stata emessa la violazione quando, dopo una pausa, ha notato che la sua nuova maglietta era al contrario e se l'è tolta rapidamente per correggere l'errore.

I tifosi avevano espresso frustrazione per la penalità, dato che i giocatori di sesso maschile si toglievano spesso le magliette in campo per rinfrescarsi senza conseguenze. Un'ondata di caldo sulla costa orientale ha portato le temperature allo stadio del Queens, a New York, a 96 gradi il giorno della partita.

In una conferenza stampa mercoledì, Cornet ha affermato di aver apprezzato la dichiarazione.



'Penso che sia molto giusto da parte loro chiedere scusa a me. Lo apprezzo davvero', ha detto. 'Penso che la proporzione che ha preso [su] sia enorme. Quando mi sono svegliato questa mattina, non pensavo che questa violazione del codice sarebbe diventata così famosa in meno di 24 ore, e ne sono molto sorpreso, a dire il vero, a dire il vero. Perché in campo sembrava davvero un errore dell'arbitro e nient'altro. Ecco come la prendo io.'

Anche la Women's Tennis Association ha rilasciato una dichiarazione, affermando che Cornet 'non ha fatto nulla di sbagliato' e che la violazione del codice era 'ingiusta'.

'La violazione del codice che l'USTA ha consegnato ad Alizé Cornet durante la sua partita del primo turno agli US Open è stata ingiusta e non si è basata su una regola WTA, poiché la WTA non ha regole contro un cambio di abbigliamento in campo', afferma la dichiarazione. 'Questa violazione del codice è stata regolata dalle regole del Grande Slam e siamo lieti di vedere che l'USTA ha cambiato questa politica. Alize non ha fatto niente di male».