Le sanzioni statunitensi significano che il pagamento dei panini cubani su Venmo è complicato

Sergi Alexander / Getty Images

Un delizioso pranzo cubano per quattro: $ 53,14



I tuoi tentativi di dividere il conto venendo bloccati a causa delle sanzioni statunitensi su Cuba: impagabili.

Come ogni azienda che gestisce i trasferimenti di denaro, Venmo deve seguire una linea attenta nell'evitare l'elaborazione di pagamenti che potrebbero violare le sanzioni contro paesi come Cuba, Siria e Iran. A volte, camminare su quella linea significa bloccare un pagamento di $ 12 per un panino cubano.



I membri del team di estilltravel Business lo hanno imparato a proprie spese dopo pranzo martedì:



Due di noi hanno ricevuto messaggi da Venmo dopo aver tentato di completare una richiesta di pagamento descritta semplicemente come 'cubana'.

'Ci vorrà un po' più del solito per elaborare questo pagamento, perché la tua nota è in attesa di revisione da parte del nostro team di conformità. Ti invieremo un'e-mail entro 48 ore quando la nostra revisione sarà terminata o se avremo bisogno di maggiori informazioni', dicevano i messaggi.

Le e-mail di follow-up del servizio clienti di Venmo hanno affermato che la società era responsabile dell'applicazione delle leggi sulle sanzioni statunitensi. Le e-mail richiedevano una 'spiegazione dettagliata di cosa intendevi pagare e la struttura, la persona o le località a cui hai fatto riferimento nella nota, a seconda dei casi', dando una scadenza di 15 giorni per spiegare il pagamento.



I tweet da altre parti suggeriscono che ciò accade abbastanza regolarmente quando le persone si dividono il conto per cibo o bevande cubani, o quando pianificano viaggi a Cuba, o quando qualcuno 'ha scritto da ubriaco Cuba invece di Cubs e Venmo pensava che stessi incanalando soldi a un dittatore'.

Anche le visioni di Dirty Dancing: Havana Nights possono superare il limite.


ha detto a estilltravel News a febbraioche avevano ricevuto una nota dalla società che chiedeva di spiegare una transazione che aveva descritto come 'per la Siria'.

Un portavoce di PayPal ha dichiarato: 'PayPal prende sul serio i suoi obblighi normativi e di conformità, comprese le sanzioni economiche e commerciali statunitensi amministrate dall'Ufficio per il controllo dei beni esteri del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti'.

Archivio Hulton / Getty Images



Le aziende che trasferiscono denaro sono obbligate per legge a scovare in modo proattivo pagamenti potenzialmente illegali e la ricerca delle descrizioni fornite dagli utenti è un modo semplice per catturare il frutto più basso. Nel 2015, PayPal, che possiede Venmo, ha dovuto paga quasi 8 milioni di dollari per risolvere le accuse secondo cui ha consentito potenziali violazioni delle sanzioni tramite trasferimenti di denaro a Cuba, Iran e Sudan.

Nel caso di un uomo turco che era stato etichettato dalle autorità statunitensi per presunte connessioni con lo scienziato nucleare pakistano A.Q. Khan, PayPal ha trasferito più di $ 7.000 prima che venisse espulso dal servizio, ilgiornale di Wall Streetsegnalato.

Un post sul blog di Venmo di marzo ha spiegato che 'Venmo, come tutte le persone statunitensi, comprese altre istituzioni finanziarie statunitensi , è tenuto a controllare l'attività e segnalare eventuali pagamenti che potrebbero violare le sanzioni commerciali statunitensi e/o coinvolgere determinati paesi stranieri... Elenco dei cittadini appositamente designati (SDN) gestito dall'Ufficio per il controllo delle attività estere del Dipartimento del Tesoro.'

Il post sul blog spiegava che i pagamenti possono essere limitati se una delle parti coinvolte menziona 'un bene o un'entità soggetta a restrizioni' nel pagamento. Ciò significa che parole come 'cubano' sollevano ancora bandiere rosse, nonostante le sanzioni a Cuba siano allentato negli ultimi anni .

'La maggior parte delle transazioni tra gli Stati Uniti, o persone soggette alla giurisdizione degli Stati Uniti, e Cuba continuano ad essere vietate e l'OFAC continua a far rispettare i divieti dei Regolamenti di controllo dei beni cubani (CACR)', ha detto un portavoce di Venmo a estilltravel News.

Fino a quando le relazioni economiche tra Stati Uniti e Cuba non saranno davverogratuito, magari basta dire 'pranzo d'ufficio' su Venmo.

I panini erano fantastici, a proposito.

AGGIORNARE

27 dicembre 2016, alle 21:56

Questo post è stato aggiornato con ulteriori informazioni da un portavoce di Venmo sulle politiche statunitensi in materia di pagamenti a Cuba.