Perché gli elettori di Bill Clinton non lo voterebbero oggi, come detto da Bill Clinton?

Ethan Miller/Getty Images

Bill Clinton a un evento elettorale mercoledì a North Las Vegas, Nevada.



Logan, Virginia Occidentale. Prestonsburg, Kentucky. Fargo, Dakota del Nord.

Questi sono i luoghi in cui Bill Clinton ha trascorso le ultime settimane delle primarie democratiche facendo campagna per sua moglie. Erano per lo più città bianche, a volte piccole, spesso dimenticate, nascoste nel paese del carbone o in qualche altra parte del paese non visitata spesso da candidati o ex presidenti. Molti degli elettori in questi luoghi ora supportano Donald Trump. Due decenni fa, erano persone di Bill Clinton.



Mercoledì pomeriggio a North Las Vegas, il 42esimo presidente ha esposto la sua teoria sul perché non avrebbero votato per lui ora, tracciando una linea dall'e-mail 'hullabaloo' di Hillary Clinton a quelli che ha descritto come sforzi repubblicani per distrarre le persone ('Per favore don 'non pensare!') e alimentano la 'rabbia della strada' sentita dalla classe operaia bianca e dalle comunità operaie - persone che Trump tratta, ha detto, come una 'pedina in un gioco'.



'Hanno votato per me', ha detto Clinton dei luoghi che ha visitato nella tarda primavera - 'piccole città e aree rurali', ha detto alla folla, 'che sono state troppo povere per troppo tempo'.

«Non lo farebbero oggi, però. Perché ora sono nella loro rabbia.'

Con una risata e una scossa della testa, Clinton ha sostenuto che alcuni 'non ammetteranno nemmeno' che l'Affordable Care Act del presidente Obama li ha aiutati a ottenere copertura.



Il discorso di mercoledì - una versione lunga e tortuosa del solito discorso di campagna elettorale di Clinton - è arrivato come una controfigura per quello che doveva essere un raduno di Hillary Clinton. L'ex segretario di Stato ha cancellato tre giorni di eventi questa settimana dopo un episodio medico di domenica e aver rivelato una recente diagnosi di polmonite.

Invece, gli elettori del Nevada hanno sentito Bill Clinton sostenere che la controversia sulla posta elettronica è stata un elemento chiave degli sforzi repubblicani per creare uno 'stato costante di alimentazione dell'ansia e della rabbia che è là fuori', ha detto. 'Non abbiamo bisogno di alimentare la nostra rabbia stradale. Dobbiamo rallentare la macchina e pensare al nostro futuro comune.'

come hain altri eventi, Clinton ha indicato l'approvazione dei funzionari della sicurezza nazionale come prova che sua moglie non ha messo in pericolo il paese creando un server di posta elettronica personale. ('Avrebbero approvato? No.') L'e-mail 'hullabaloo', nel suo racconto, è stata risolta: 'Ci è stato detto che questo era il problema più grande dalla seconda guerra mondiale', ha detto. 'Ora sappiamo che essenzialmente quello che è successo è quello che è successo.'



Ma per molti elettori frustrati del paese, Clinton ha detto, 'se ce la fai con tutte queste cose... gli risparmi la fatica di pensare e attinge alla rabbia della strada'.

'Quanti di voi sono stati cresciuti da bambini con tua mamma che ti dice di non prendere mai una decisione quando sei arrabbiato, commetterai un errore. Destra?' Clinton ha aggiunto. 'Si tratta della rabbia della strada: 'Per favore, non pensare, scegli la rabbia e non le risposte, scegli il risentimento e non la responsabilità e l'empowerment, scegli i muri e non i ponti'. Bene, questa è la scelta che hai. Quando vai dritto al punto, questa è la scelta che hai.'

Il suo riassunto del GOP: 'Basta attaccare, attaccare. Perché non possiamo lasciare che la gente pensi!'

Affiancato da due post che mostrano lo slogan della campagna, 'Stronger Together', Clinton ha notato che sua moglie aveva persino lavorato in molte delle comunità che costituiscono il cuore della base di Trump, anche per fornire servizi legali nell'Arkansas Ozarks.

Tuttavia, ha detto Clinton, la rabbia nelle depresse economie americane è meritata.

«Capiamo perché sono arrabbiati. Nessuno di noi ha fatto abbastanza per aiutare il paese del carbone a costruire una nuova economia. Dovrebbero essere arrabbiati con tutti,' ha detto.

'Hanno sacrificato molto tempo.'

Durante le primarie, Clinton ha mantenuto un fitto programma di viaggi elettorali, tenendo più di 150 eventi pubblici fino alla fine di maggio. Molti erano in posti come il West Virginia e il Kentucky, dove l'ex presidente trascorreva la maggior parte del tempo sostenendo che Hillary Clinton era l'unica candidata in gara che aveva presentato un piano completo mettere miliardi in aree rivitalizzanti come il paese del carbone.

“Così sono andato laggiù, ho detto, guarda – Hillary mi ha mandato qui per dirti, se vuoi votare per rendere grande l'America come era 50 anni fa, fallo. Fallo. Ma se vince, tornerà per te', ha detto Clinton, descrivendo gli sforzi della campagna lì come qualcosa di degno di nota. 'Davvero non riesco a ricordare un momento in cui un candidato alla presidenza ha fatto quel tipo di contatto con persone che si erano opposte così violentemente a lei'.

'Sto solo cercando di parlare con le persone', ha detto. 'Non sono più un bravo oratore.'

Il commento ha suscitato risate tra la folla. Ma Clinton, con una voce gravemente seria, li esortò: 'No, ascolta'.

'Vai a parlare con le persone e di' loro che 'Stronger Together' batte le luci del giorno per piantare un paletto nel cuore del nostro futuro comune e della nostra comune umanità', ha detto Clinton. 'Dillo alla gente.'